Morto Claudio Caligari, regista di Amore Tossico

Claudio Caligari è morto ieri sera a Roma all’età di 67 anni dopo una lunga e logorante malattia. Nato ad Arona il 7 febbraio del 1943, la sua filmografia si è sempre basata sull’inchiesta, specie del mondo della droga, con opere quali Amore Tossico del 1983 (che si aggiudicò il premio De Sica al Festival di Venezia) e L’Odore della Notte nel 1998. Caligari aveva da poco finito il montaggio di Non essere cattivo, una pellicola, prodotta da Valerio Mastandrea, ambientata nella periferia romana, in cui era tornato a raccontare i ragazzi di vita, degli anni ’90.

Claudio Caligari

Regista di documentari come Droga che fare (1976), Lotte nel Belice (1977), La parte bassa (1978), La follia della rivoluzione (1978,), Claudio Caligari si è distinto per la capacità di anticipare i tempi, portando sul grande schermo prima di tutti gli altri il tema scottante del dilagare della tossicodipendenza con uno stile crudo e sincero, privo di artifici e particolari abbellimenti stilistici. I funerali di Claudio Caligari si terranno a Roma giovedì 28 maggio alle ore 10:00 presso la Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo. Il cinema italiano perde uno dei suoi artisti più pregiati e forse più sottovalutati dell’intero panorama cinematografico nazionale, peccato non aver creduto nelle sue potenzialità.

Articoli correlati