Miriam Leone e il bullismo per le sopracciglia alla Elio e le storie tese: la risposta del gruppo è esilarante

Il commento dei musicisti ha strappato parecchie risate

Da leggere

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Ayla – la figlia senza nome: la storia vera del film di Can Ulkay

Ayla - la figlia senza nome è un film del 2017 diretto da Can Ulkay. Ambientato durante la guerra...

L’uomo dei Ghiacci: la spiegazione del film con Liam Neeson

Arriva Liam Neeson e con un pugno salva tutti. Più o meno. Diciamo che L'uomo dei Ghiacci fa un lungo giro...

Block title

Miriam Leone ha confessato in un’intervista che al liceo la prendevano in giro per le sopracciglia alla Elio e le storie tese. La risposta (esilarante!) della band non si è fatta attendere

Il bullismo è una piaga difficile da estirpare. Anche personaggi dello spettacolo oggi amatissimi hanno vissuto sulla propria pelle i problemi che possono sortire le vessazioni e le umiliazioni dei compagni di classe. Ne ha sofferto (pensate un po’) pure una ex Miss Italia, Miriam Leone.

Miriam Leone sorridente

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’attrice ha confessato di essere stata presa in giro negli anni in cui andava a scuola. E il motivo è ancor più incredibile, trattandosi dell’aspetto fisico. Ma cosa “non andava” della splendida interprete, secondo chi le dava fastidio? Le folte sopracciglia. Al liceo le dicevano che era Elio delle Storie Tese.

Il racconto ha, ovviamente, provocato dispiacere nei fan e non solo. In tanti si saranno rispecchiati nelle parole di Miriam Leone. Eppure, mica è vietato riderci su. Anzi, si tratta del modo migliore per esorcizzare i fantasmi del passato.

Così la replica dei musicisti su Instagram è stata fulminante, facendo scattare subito l’ilarità del popolo della rete. In un intervento sulla popolare piattaforma fotografica hanno chiesto – divertiti – cosa dovrebbero dire loro, che venivano chiamati “i Miriam”.

La battuta spiritosa ha strappato parecchie risate ai follower della band milanese, che ha iniziato a replicare con una miriade di commenti. Miriam Leone, raccontando di non comprendere perché mai la gente la trovi bella, aveva parlato pure degli insulti sui social. Oggi regge il gioco, lo reputa addirittura divertente perché ha un’età, è una donna matura e consapevole di sé stessa.

Del resto, perché offendersi se la insulta un emerito sconosciuto? Puntare il dito contro il prossimo è facile: chiacchiere da bar, il cui valore è zero. Tuttavia, il discorso cambia notevolmente nel caso dei giovanissimi. Pertanto, auspica in un’importazione accettazione della diversità. Lei – ha concluso – ci ha messo una vita ad accettare il suo viso.

Leggi anche Miriam Leone e il bullismo subìto al liceo per le sue folte sopracciglia: “mi dicevano che sembravo Elio”

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Articoli correlati