Mina Settembre: ecco il dettaglio inaspettato che accomuna Serena Rossi a Nicole Kidman

Cosa accomuna l'attrice napoletana e quella australiana? Scopritelo insieme a noi!

Da leggere

Anchille Lauro: tutti i film che abbiamo visto nei suoi travestimenti

Artista eclettico che riconosce nella metamorfosi l’unica costante della sua ricerca estetica, Achille Lauro è, da almeno un paio...

V per Vendetta – quella volta che Natalie Portman dovette farsi rasare i capelli: “è stato eccitante rinunciare alla vanità”

V per Vendetta, diretto da James McTeigue, è un film del 2006 con nel cast Hugo Weaving, Natalie Portman,...

Avete visto la moglie di Timothy Olyphant? I due si sono innamorati all’università, hanno tre figli e sono molto felici insieme

Alcuni lo ricorderanno sicuramente nei panni sceriffo Seth Bullock nella serie tv Deadwood, altri per quello del moderno uomo...

Una è napoletana doc ed è una delle attrici italiane del momento, l’altra è australiana ed è una delle attrici più famose al mondo. La prima ha vinto un David di Donatello, tre Nastri d’argento e un Ciak d’oro, mentre la seconda ha conquistato un Oscar, quattro Golden Globe, un premio BAFTA, un Orso d’argento al Festival del cinema di Berlino, sei AACTA Awards, due premi Emmy, ed uno Screen Actors Guild Award. Di chi stiamo parlando? Di Serena Rossi e Nicole Kidman. Le due attrici probabilmente non si sono mai incontrate, ma c’è qualcosa che le accomuna e che vi farà rimanere a bocca aperta. Cosa? Scopriamolo insieme!

Ecco il dettaglio inaspettato che accomuna Serena Rossi a Nicole Kidman

Mina Settembre; cinematographe.it

Serena Rossi è attualmente in tv con una nuova fiction targata Rai, ovvero Mina Settembre in cui interpreta l’assistente sociale Gelsomina Settembre. Nicole Kidman, invece, è protagonista di The Undoing – Le verità non dette in cui interpreta la psicoterapeuta Grace Fraser. Due personaggi molto diversi che però hanno un dettaglio in comune.

Entrambe, infatti, indossano “lo stesso” cappotto rosso. Se in The Undoing l’elegante cappotto rosso conferisce al personaggio di Grace Fraser più fascino ed è l’emblema di uno status sociale, in Mina Settembre il cappotto di Gelsomina rappresenta tutt’altra cosa. Come ha spiegato Tiziana Aristarco – regista della fiction – l’accessorio è un segno di riconoscimento voluto per convogliare l’attenzione sul suo essere sempre in movimento con testa e cuore e per la passione che nutre le sue azioni.

Ultime notizie

Anchille Lauro: tutti i film che abbiamo visto nei suoi travestimenti

Artista eclettico che riconosce nella metamorfosi l’unica costante della sua ricerca estetica, Achille Lauro è, da almeno un paio...

Articoli correlati