Ricordate i Marvel’s One Shot? L’autore di Iron Man 3 sul perché non li fanno più

Ecco spiegato il perché i Marvel Studios, nel tempo, abbiano abbandonato i corti su personaggi e momenti topici MCU.

I Marvel’s One Shot erano dei mini filmati realizzati in tutto e per tutto come dei corti cinematografici, che avevano lo scopo di introdurre personaggi o situazioni che avremmo visto poi nelle pellicole a marchio MCU

Oppure nei prodotti televisivi collegati. Un One Shot molto intrigante è stato quello sull’Agente Carter, Marvel’s One Shot Agent Carter, che aveva lo scopo di introdurre la serie tv che è andata in onda per due stagioni su AMC.

Drew Pearce – sceneggiatore di Iron Man 3 – ha detto all’Empire Film Podcast che:

Ci voleva davvero troppo tempo a realizzarli. E Kevin Feige tiene moltissimo a tutti i prodotti che escono quindi richiedeva il massimo dell’impegno nella realizzazione dei corti, tanto quanto per i film. Ad un certo punto, anche in termini di tempo ed economicamente è diventato troppo impegnativo, considerando che escono 3 film all’anno ora, e non più due.

L’ultimo One Shot è stato proprio quello diretto da Pearce, con Sir Ben Kingsley che interpretava il ruolo di Trevor Slattery, da Iron Man 3. I corti One Shot sono stati cinque in tutto, intitolati, rispettivamente, The Consultant (2011), A Funny Thing Happened on the Way to Thor’s Hammer (2011), Item 27 (2012) Agent Carter (2013) e All Hail The King.

Nonostante queste dichiarazioni di Drew Pearce, pare che i One Shot torneranno nel Marvel Cinematic Universe, almeno così si è sentito dire recentemente. Vedremo…

Tags: Marvel

Articoli correlati