Maggie Smith: “Il mio ruolo in Harry Potter non era soddisfacente”

L'attrice Maggie Smith ha dichiarato che lavorare sul set della celebre saga di Harry Potter non è stato per lei estremamente soddisfacente

Da leggere

Jenny Tamburi e quella spietata malattia che ha portato via l’icona della commedia sexy a soli 53 anni

Tutti la conoscevano come Jenny Tamburi e per anni Luciana della Robbia - vero nome dell'attrice italiana - è...

Stephen Sondheim – amici e colleghi lo ricordano con affetto: “É la fine di un’era”

Da Hugh Jackman a Steven Spielberg, i tweet più commoventi sulla morte di Stephen Sondheim Stephen Sondheim, leggendario compositore di...

Ho tutto il tempo che vuoi: in esclusiva su RaiPlay il corto sul fenomeno Hikikomori

Ho tutto il tempo che vuoi è diretto da Francesco Falaschi in collaborazione con gli allievi della Scuola di...

Block title

Maggie Smith ha interpretato la celebre professoressa Minerva McGranitt in Harry Potter, ma anche la Contessa Violet Crawley in Downton Abbey

L’attrice Maggie Smith ha alle spalle una ricca e fortunata carriera, che l’ha vista interpretare moltissimi personaggi amati dal pubblico a teatro, ma anche sul grande e piccolo schermo. Non tutti però sono stati “soddisfacenti” secondo l’attrice e, tra questi, include le sue interpretazioni in Downton Abbey ma soprattutto nella celebre saga di Harry Potter.

La Smith, che nella saga di Harry Potter ha interpretato la professoressa Minerva McGranitt, mentre in Downton Abbey ha vestito i panni della Contessa Violet Crawley, ha dichiarato di non aver trovato nessuno dei due ruoli creativamente interessante:

Sono profondamente grata per il lavoro svolto in Harry Potter e in Downton Abbey, ma non era quello che avrei definito soddisfacente. Non pensavo davvero di recitare in quelle cose.

L’attrice ha poi aggiunto che lei e il compianto Alan Rickman, che in Harry Potter interpretava il professor Severus Piton, erano soliti scherzare sul fatto che il loro lavoro sul set fosse interamente fatto di colpi di reazione. Tuttavia, Maggie Smith ha ammesso che c’è stato un lato positivo nel lavorare nel Potterverse: l’averla aiutata a legare con i suoi cinque nipoti. Ma quindi, se il ruolo della professoressa McGranitt non era adatto a lei, perché continuare a interpretarlo? L’attrice ha dichiarato che avrebbe preferito essere sul palco, ma il lavoro non era lì:

Volevo tornare sul palco così tanto perché il teatro è fondamentalmente il mio mezzo preferito e penso di aver sentito come se avessi lasciato tutto incompiuto.

Maggie Smith è tornata di recente sul palco di A German Life di Christopher Hampton al Bridge Theatre di Londra.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Jenny Tamburi e quella spietata malattia che ha portato via l’icona della commedia sexy a soli 53 anni

Tutti la conoscevano come Jenny Tamburi e per anni Luciana della Robbia - vero nome dell'attrice italiana - è...

Articoli correlati