Mad Max: Fury Road – Charlize Theron conferma tensioni sul set

Ecco le parole dell'attrice Premio Oscar.

Da leggere

Glasshouse: rivelato il trailer del film di fantascienza distopico

La South Africa's Local Motion Pictures ha rivelato il trailer del film di fantascienza distopico Glasshouse che sarà presentato...

Bartkoviak: recensione dell’action polacco Netflix

Le arti marziali miste, note anche come MMA (Mixed Martial Arts),sono uno sport da combattimento che incorpora una miscela...

Bob Odenkirk starà bene dopo il ricovero in ospedale, assicura il figlio

Secondo suo figlio, Bob Odenkirk starà bene e si sta riprendendo dopo essere stato ricoverato in ospedale a causa...

Charlize Theron ha confermato che in Mad Max: Fury Road c’erano diversi problemi sul set

Mad Max: Fury Road è un film molto gradito agli amanti dell’action estremo e una delle interpreti, Charlize Theron, ha ammesso che uno dei problemi era la scarsa fiducia del cast nei confronti del regista, George Miller. L’attrice premio Oscar ha infatti detto che, se si fosse fidata del regista, le cose sul set sarebbero andate molto meglio. Ecco le sue parole:

Non avevamo una sceneggiatura, iniziamo con quello. Avevamo delle foto. Come attrice è stato davvero snervante e ogni volta che mi sono seduta a parlare con lui, gli chiedevo: “Ok, ma cosa succede qui?” È l’uomo più adorabile del mondo, per carità, ma partiva per delle tangenti che non mi spiegavano nulla e che non facevano nemmeno parte del film, visto che è rimasto seduto per 30 anni a pensarci. E alla fine da quegli incontri uscivo più confusa che altro, pensando: “Non so ancora cosa succede.” Ripensandoci, avrei dovuto fidarmi di lui un po’ di più e penso che questo avrebbe reso le riprese più facili. Non è facile per lui spiegarti le cose nel modo in cui tu vorresti saperle.

pellicola Mad Max: Fury Road, e ha proseguito dicendo:

Di solito quando guardi un taglio lungo (era di tre ore e mezza), pensi tipo, “Oh mio Dio, no, sbarazzartene, è così ripetitivo!” Ma non c’era nulla che mi sembrasse ripetitivo in quel cut e mi sono persa tutti quei momenti alla fine. Mi sono sentita, per la prima volta nella mia carriera, di fare parte di qualcosa di cui potevi davvero dire: “Sembra originale.” George è un maestro. Ed è tutto nella sua testa. A volte vorrei entrarci dentro e passare un po’ di tempo nel suo capo per capirlo meglio.

SourceIndieWire

Ultime notizie

Glasshouse: rivelato il trailer del film di fantascienza distopico

La South Africa's Local Motion Pictures ha rivelato il trailer del film di fantascienza distopico Glasshouse che sarà presentato...

Articoli correlati