Locarno Film Festival 2019 cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

Cambio di programma al Locarno Film Festival 2019: è stata rimandata la Retrospettiva dedicata a Blake Edwards, per anticipare quella relativa a Black Light, inizialmente programmata per il 2020

Anticipata la Retrospettiva Black Light, dedicata al cinema nero internazionale del Novecento. In questa occasione si toccheranno varie aree geografiche, come l’Europa, l’America e altro ancora. Il Locarno Film Festival 2019 decide così di accogliere la richiesta della Blake Edwards Estate, per posticipare la Retrospettiva dedicata al celebre genio della commedia. La nuova Retrospettiva è stata affidata a Red de Cuir Jr, noto esperto nel settore; Roberto Turigliatto si occuperà invece delle Retrospettive per le edizioni successive.

Leggi anche: Locarno Film Festival 2019: la 72° edizione dedica un focus alla Serbia

Il Black cinema è una realtà molto complessa: nella Retrospettiva del Locarno Film Festival 2019 si oltrepassa il concetto di Black inteso come identità o problema sociale, per indagare sui registi che hanno reinterpretato l’aspetto in vari contesti. Lili Hinstin, Direttrice artistica del Locarno Film Festival 2019, ha dichiarato:

Mi viene spesso fatta la domanda sul genere all’interno di questo movimento straordinario che è il #MeToo, tuttavia penso che la lotta contro la dominazione sociale debba andare oltre il combattimento delle donne e includere tutte le persone che non corrispondano alla supremazia del maschio bianco eterosessuale. Il relativamente recente (diciottesimo secolo) concetto di “razza” ne fa parte e preesiste alla nascita e alla storia del cinema. Come gli artisti abbiano sviluppato la questione nera attraverso i film durante il ventesimo secolo, è ciò che il Locarno Film Festival vuole chiedersi e indagare.