Linda Darnell e la causa del tragico incendio che ne provocò la morte a soli 41 anni

Il suo prezioso contributo al cinema venne celebrato sulla Hollywood Walk of Fame

Da leggere

James Gunn apre alla possibilità di diversi spin-off di The Suicide Squad

James Gunn e il suo futuro seriale James Gunn è uno degli autori più affermati del mondo dei cinecomic dopo...

Thor: per quanto ancora vedremo Chris Hemsworth? Per l’attore l’ultima parola spetta ai fan

Thor: infuria l'hype per il quarto capitolo diretto da Taika Waititi Thor è uno dei franchise più longevi dell'MCU con...

Black Adam: la cover di Total Film ci mostra dettagliatamente il costume di The Rock

Black Adam è il nuovo antieroe DC a debuttare sul grande schermo Black Adam è il nuovo cinecomic diretto da...

Block title

Linda Darnell, una delle attrici più grandi di Hollywood della sua generazione, perse la vita ad appena 41 anni: fatale le fu un incendio

Solo un vero cinefilo la ricorderebbe oggi, ma negli anni Quaranta tutti conoscevano Linda Darnell. La bellezza e il talento la resero una delle maggiori star femminili della Twentieth Century-Fox.

Linda Darnell sorride

Figlia di un impiegato delle poste del Texas, l’attrice, nata il 16 ottobre 1923, si formò per diventare una ballerina e giunse all’attenzione di Hollywood come modella per un fotografo. Sebbene avesse appena 15 anni, Darnell sembrava abbastanza matura nel film di debutto, Hotel For Women (1937), e prima dei 20 fece breccia in due rubacuori maschili della 20th Century Fox quali Tyrone Power e Henry Fonda.

Stanca dei ruoli di brava ragazza, Darnell riscosse ampi consensi nel momento in cui finì sotto contratto con la United Artists per Temporale d’estate (1944), dove interpretava una seducente russa tipo “Scarlett O’Hara”. Successivamente, la 20th Century-Fox le assegnò parti più rilevanti, culminate in quella da protagonista, tanto ambita, in Ambra del 1947.

Il regista Joseph L. Mankiewicz reclutò, poi, Linda Darnell per due dei suoi personaggi migliori: la moglie tormentata di Paul Douglas in Lettera a tre mogli (1949) e la fidanzata razzista di Richard Widmark in Uomo bianco, tu vivrai! (1950).

Una volta scaduto il contratto con la Fox nel 1952, Darnell si ritrovò alla deriva a Hollywood, di valide opportunità ve ne erano sempre meno; a metà degli anni ’60, appariva ai nightclub in veste di cantante, al teatro in tournée estive e accettando lavori secondari in televisione.

Il 10 aprile 1965, Darnell morì per le ustioni ricevute in un incendio a casa della sua ex segretaria. Ironia della sorte, stava guardando La via delle stelle (1940) in tv, una delle pellicole che ne lanciarono la carriera, quando la casa prese fuoco. Rimase intrappolata al secondo piano della casa dal caldo e dal fumo.

Le donne esortarono la giovane a saltare dalla finestra del secondo piano. Dopo che sua figlia si era lanciata, la segretaria di Linda Darnell era in piedi sul davanzale della finestra, implorando aiuto.

Aveva perso le tracce di Darnell e insistette affinché i vigili del fuoco la salvassero prima che venisse presa sul davanzale della finestra. Darnell venne trovata vicino al divano del soggiorno in fiamme; fu trasferita all’unità ustionati del Cook County Hospital di Chicago con ustioni sull’80% del corpo.

Uno scatto di Linda Darnell

In seguito al decesso, un uomo che sostenne di essere il fidanzato di Darnell, ne identificò il corpo. Il coroner definì l’incendio accidentale, iniziato dentro o vicino al divano del soggiorno a causa del fumo; entrambe le donne adulte presenti erano fumatrici.

Spesso descritta come la “ragazza dal viso perfetto”, Linda Darnell se ne andò all’età di 41 anni. Per il suo apporto all’industria del grande schermo, le è stata dedicata una stella sulla Hollywood Walk of Fame al 1631 di Vine Street.

Leggi anche Avete visto la figlia di Caterina Scorsone? L’attrice di Grey’s Anatomy è mamma di una splendida bambina con la sindrome di Down

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

James Gunn apre alla possibilità di diversi spin-off di The Suicide Squad

James Gunn e il suo futuro seriale James Gunn è uno degli autori più affermati del mondo dei cinecomic dopo...

Articoli correlati