Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce: al cinema

Arriverà nelle nostre sale a novembre Le ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce, il film evento dedicato al padre dell’Impressionismo e alla sua ossessione per le ninfee.

L’amore di Monet per le ninfee e il suo genio sono raccontati in Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce, il film evento in arrivo a novembre nei nostri cinema

Dopo il successo della mostra Monet – Capolavori dal Musée Marmottan, il pittore impressionista torna ancora una volta, ma questa volta come protagonista al cinema con Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce.

Il film cercherà di raccontare l’amore del pittore, trasformatosi poi in vera e propria ossessione, per le ninfee, tanto da farle diventare protagoniste di alcune delle sue opere più belle e apprezzate.

Quando l’ex Primo Ministro Francese George Clemenceau si reca a Giverny, trova parecchie tele accatastate nella cantina della ricca abitazione in cui è ospite. Numerose rappresentano fiori esotici, presentati per la prima volta all’Esposizione Universale di Parigi del 1889. Il giardino, lo stagno, le tele che rendono unica tra tutte quella casa sono opere sue: di Claude Monet, il padre dell’Impressionismo. E quei fiori dai petali carnosi, che galleggiano sulla superficie dell’acqua ed estendono le proprie radici nelle acque paludose, sono nénuphar, ma per Monet saranno sempre e soltanto Nymphéas, Ninfee.

Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce condurrà il pubblico a Parigi, tra il Musée Marmottan, il Musée de l’Orangerie e il Musée D’Orsay, ma anche a Giverny con la Fondation Monet, la casa, il giardino dell’artista e tra i magnifici panorami di Étretat. A guidarci alla scoperta delle opere più belle dell’artista sarà l’attrice Elisa Lasowski, mentre la consulenza scientifica sarà a affidata allo scrittore e storico Ross King. Prenderanno poi parte al film con le loro testimonianze la fotografa fiamminga Sanne De Wilde e la giardiniera della Fondation Monet, Claire Hélène Marron, mentre la colonna sonora sarà firmata da Remo Anzovino.

Sarà proprio attraverso le parole di tutti questi interpreti che Le ninfee di Monet – Un incontro di acqua e luce cercherà di raccontare come l’artista sia riuscito ad uscire dalla depressione che lo aveva portato ad abbandonare la pittura e abbia deciso di realizzare la sua impresa più colossale, la Grand Décoration, composta da degli enormi pannelli raffiguranti il suo stagno di ninfee.

L’opera verrà esposta durante l’inaugurazione del Musée de L’Orangerie, nel maggio del 1927 dall’amico George Clemenceau. Monet però non poté assistere, perché morì appena cinque mesi prima. Tuttavia, la più grande opera dell’artista venne accolta con disprezzo dai francesi in quell’epoca e solo trent’anni più tardi le Ninfee del pittore riusciranno a raggiungere gli Stati Uniti, riscuotendo così il successo che meritano.

Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce è prodotto da da Ballandi Arts e da Nexo Digital e arriverà nelle sale cinematografiche in collaborazione con TIMVISION Production. L’appuntamento è per il 26, 27 e 28 novembre con questo fantastico film evento. Di seguito il poster del film.

Le ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce poster Cinematographe.it

Articoli correlati