L’avete riconosciuto? Sa far ridere e piangere, un grave incidente ha temporaneamente interrotto la sua carriera ma la sua vita è una libidine

Grande cabarettista, comico, attore e sceneggiatore italiano è stato uno dei più amati interpreti italiani a partire dai primi anni '80.

Attore, regista, sceneggiatore, cabarettista, comico e cantante, è una delle personalità del mondo dello spettacolo più note nel panorama italiano, arrivato all’attenzione del grande pubblico nei primi anni ’80 interpretando alcune tra le maggiori commedie di successo. Una breve parentesi drammatica, ben vista dalla critica e meno dal pubblico, ha dato inizio a quel percorso che lo rese uno dei più completi artisti del periodo quando la carriera da comico iniziava in televisione per poi esplodere sul grande schermo. Si tratta di Calogero Alessandro Augusto Calà, meglio conosciuto come Jerry Calà, nato a Catania, cresciuto e vissuto a Milano per poi trasferirsi a Bologna, iniziando a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo a Verona.

Jerry Calà da I Gatti di Vicolo Miracoli all’acclamato successo iniziato con Sapore di mare

Jerry Calà

Soprannominato Jerry dagli amici grazie alla sua abilità nell’imitare Jerry Lewis, che, a detta dello stesso artista, era un modo di emulare il suo grande idolo Adriano Celentano, che imitava a sua volta Jerry Lewis, esordì con il gruppo I Gatti di Vicolo Miracoli durante il programma Non stop diretto da Enzo Trani, che negli raccolse grande consenso, portando I Gatti a incidere numerosi album e singoli e a debuttare al cinema nella pellicola Arrivano i gatti di Carlo Vanzina. Dalla collaborazione con Vanzina, con cui Calà lavorerà come solista, l’attore interpreta il ruolo di protagonista in Sapore di mare, Vacanze di Natale e Vacanze in America, 3 grandissimi successi al Box Office che lo consacrarono come uno dei più amari attori comici degli anni ’80. Dopo l’acclamato Abbronzatissimi e la breve svolta drammatica, Jerry Calà torna in auge con il film Chicken Park, parodi di Jurassic Park. Nel 1994 rimane vittima di un grave incidente stradale dove rischia la vita a causa della rottura dell’arteria femorale. Dopo un lungo periodo di convalescenza dove fu costretto sulla sedia a rotelle, torna in televisione e in teatro come showman e successivamente al cinema. Nel 2016 esce la sua autobiografia Una vita da libidine e nel 2021 celebra i suoi 70 anni e 50 anni di carriera con un concerto all’Arena di Verona, dove tutto ebbe inizio.

Articoli correlati