L’avete riconosciuto? Il suo regno sono le arti marziali, aveva una grande spiritualità e un incidente lo avvicinò alle religioni

È l’artista marziale più influente di ogni tempo!

Da leggere

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

The Flash: svelato il simpatico titolo di produzione

The Flash è attualmente in produzione The Flash è il nuovo lungometraggio DC Comics diretto da Andy Muschietti (La madre,...

WandaVision: uno degli sceneggiatori sta lavorando ad un progetto Marvel segreto

WandaVision è stata la prima serie Marvel Studios a debuttare su Disney + WandaVision, miniserie Marvel Studios che ha visto...

Il nome è sinonimo stesso di arti marziali secondo molti e, in effetti, il suo contributo per sdoganarle è stato fondamentale. Protagonista di numerosi titoli girati a Hong Kong e Hollywood, cambiò notevolmente il mondo del cinema nel Paese asiatico, fino ad allora principalmente incentrato su opere con un senso teatrale anziché realistico delle scene. Il ragazzino immortalato è il fondatore del Jeet Kun Do: Bruce Lee!

Bruce Lee: il maestro delle arti marziali!

Warrior: Justin Lin dirigerà la serie Cinemax originariamente di Bruce Lee

Bruce Lee nasce a San Francisco, in California, il 27 novembre 1940 da una famiglia di artisti, e mostra fin da bambino un temperamento ribelle, al punto da scontrarsi spesso, nella sua infanzia a Hong Kong, con la piccola malavita giovanile.

Per questo decide di voler apprendere le tecniche di difesa marziali, frequentando la prestigiosa scuola di Wing Chun. Da allora non abbandona più lo studio della disciplina, che prosegue da autodidatta in America, dove il padre lo spedisce a causa dei continui battibecchi coi compagni.

Bruce Lee contempla negli allenamenti elementi di fitness, forza, flessibilità, resistenza muscolare e cardiovascolare. Utilizza le tecniche tradizionali del culturismo per scolpire e aumentare la propria massa muscolare, tuttavia la preparazione spirituale e mentale hanno sempre la precedenza.

Il 13 agosto del 1970, per via di un cattivo preriscaldamento dei muscoli in una sessione in sala pesi, riporta un grave infortunio, nella parte inferiore della schiena. Nel corso della convalescenza inizia a dedicarsi alla filosofia e alle religioni.

L’esordio nel cinema di Bruce Lee risale all’età di tre mesi, nella pellicola Golden Gate Girl (1941). A trent’anni consegue la popolarità internazionale, quando ottiene il ruolo da protagonista ne Il furore della Cina colpisce ancora (1971) e Dalla Cina con furore (1972).

Bruce Lee sorridente

Sotto l’egida della casa di produzione Concord Production, co-fondata con Raymond Chow, realizza L’urlo di Chen terrorizza anche l’occidente, in cui appare pure Chuck Norris, nella scena più celebre di sempre delle arti marziali: quella del duello nel Colosseo. Inoltre, Bruce Lee è il volto principale de I 3 dell’Operazione Drago, il secondo maggior incasso della Warner Bros. Ma non può godersi l’ennesimo successo, poiché esce postumo. Un edema cerebrale lo stronca il 20 luglio 1973 a Hong Kong.

Leggi anche L’avete mai visto Rodolfo Valentino da ragazzino? È stato il più grande divo del cinema muto, amava sia donne che uomini e la sua morte prematura lo ha reso un’icona

Ultime notizie

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

Articoli correlati