Chi è Laura Poitras? Biografia, carriera e vita privata della regista vincitrice del Leone d’Oro a Venezia 79

Scopriamo insieme chi è Laura Poitras, la regista che ha trionfato al Festival del Cinema di Venezia 2022!

Come ormai è noto da qualche giorno il Leone d’oro per il Miglior Film alla 79ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia è andato a All the Beauty and the Bloodshed, documentario sulla vita e la carriera della fotografa statunitense Nan Goldin e sulla sua lotta contro la famiglia Sackler, proprietaria della società farmaceutica Purdue Pharma, ritenuta responsabile delle migliaia di morti per overdose di ossicodone negli Stati Uniti. A dirigere il documentario è stata la giornalista e regista Laura Poitras: ecco tutto quello che sappiamo sul suo conto!

Biografia, carriera e vita privata di Laura Poitras

Laura Poitras; cinematographe.it

Laura Poitras è nata a Boston il 2 febbraio 1964 da Patricia e James Poitras. Ha due sorelle: Jennifer, una consulente, e Christine, un’insegnante d’inglese. Prima di appassionarsi al cinema e al giornalismo, ha trascorso diversi anni come cuoca a L’Espalier, un ristorante francese a Back Bay, un quartiere di Boston. Dopo aver terminato gli studi alla Sudbury Valley School, ha deciso di trasferirsi a San Francisco, abbandonando abbandonando il sogno di diventare chef. Dopo aver conseguito la laurea alla New School di New York, nel 2003 ha diretto e prodotto il documentario Flag Wars, basato sulla gentrificazione a Columbus, grazie al quale ha ricevuto il Peabody Award per il miglior documentario e una nomination agli Independent Spirit Awards e ai Premi Emmy.

Nel 2006 ha diretto il film-documentario My Country My Country, basato sull’occupazione militare degli Stati Uniti in Iraq, ottenendo una nomination agli Oscar per il miglior documentario. Nel 2010 ha diretto The Oath, basato sulla storia di due uomini yemeniti intenti a fuggire dalla guerra, mentre nel 2014 Citizenfour, incentrato sullo scandalo spionistico della NSA denunciato da Edward Snowden, aggiudicandosi l’Oscar al miglior documentario. Nel 2016 ha diretto il documentario Risk, incentrato sul fondatore di WikiLeaks Julian Assange e presentato in anteprima al Festival di Cannes.

Articoli correlati