La Llorona – Le lacrime del male fa parte dell’universo di The Conjuring, ma il film ha una scena post-credits? L’ultima arrivata della famosa saga horror soprannaturale della Warner Bros. e di New Line Cinema, La Llorona – Le lacrime del male è stata commercializzata per lungo tempo come un thriller indipendente (originariamente intitolato The Children). Finché alla premiere del film al SXSW è stata confermata la sua ambientazione nella stessa continuità dei film di The Conjuring, tra cui Annabelle e The Nun: La vocazione del male. Tuttavia, il legame aveva senso, specialmente con i creatori di The Conjuring James Wan e Gary Dauberman a bordo come produttori.

Diretto da Michael Chaves (al suo primo lungometraggio) su una sceneggiatura di Mikki Daughtry e Tobias Iaconis (Five Feet Apart), La Llorona – Le lacrime del male si svolge a Los Angeles nel 1973 e ruota attorno a un’assistente sociale (Linda Cardellini) i cui figli (Roman Christou e Jaynee-Lynne Kinchen) sono presi di mira dal famigerato spettro folcloristico La Llorona. Si tratta di uno dei due film di The Conjuring che usciranno al cinema quest’anno; l’altro (Annabelle 3) è programmato nelle sale alla fine di giugno. Dopodiché, il franchise si prenderà una pausa fino a settembre 2020, quando uscirà The Conjuring 3, sempre diretto da Chaves.

Con l’uscita di La Llorona – Le lacrime del male nei nostri cinema, il pubblico potrebbe chiedersi se il film includa teaser o altri minuti di scene durante i titoli di coda. La pellicola non presenta una scena post-credits, anche se include un piccolo teaser uditivo che allude al ritorno di La Llorona in un film futuro. Ovviamente, i titoli di coda valgono ancora la pena di essere visti per scoprire chi ha lavorato al film (e come segno di rispetto per i loro sforzi), ma gli spettatori non dovrebbero aspettarsi che ci sia una scena in più lungo il percorso.

In La Llorona – Le lacrime del male c’è una scena post-credits?

Riguardo a quel piccolo teaser: se presti attenzione, potresti sentire il debole suono de La Llorona che piange poco prima che i titoli di cosa finiscano del tutto di scorrere. I fan dell’horror potrebbero ricordare che It ha fatto qualcosa di simile due anni fa, facendo sentire il suono di Pennywise che ride nei titoli di coda. Mentre questa piccola sorpresa sarà ripagata quando IT: Capitolo 2 uscirà nelle sale italiane il prossimo 5 settembre, resta da vedere se La Llorona – Le lacrime del male otterrà un seguito o anche un prequel-spin-off ambientato nell’universo di The Conjuring (in stile Annabelle e Annabelle 2: Creation).

Per la maggior parte, La Llorona – Le lacrime del male funziona come un film indipendente. In effetti, è difficile stabilire se il film facesse parte fin dall’origine dell’universo di The Conjuring, o se sia stato semplicemente riorganizzato durante il suo sviluppo per includere un elemento che lo collocasse nella stessa continuità in cui esistono creature demoniache come Valak. Questo potrebbe spiegare perché WB non ha puntato sulla connessione con The Conjuring durante la campagna promozionale del film, così come la manca una post-crediti o una conclusione che si riferisca direttamente agli eventi di un altro film del franchise (come avevano fatto i primi due spin-off di Annabelle e The Nun). Tuttavia, se il film diventasse un successo, allora ci sarebbero buone probabilità di rivedere La Llorona, forse in un seguito che porta l’eredità di The Conjuring.

La Llorona – Le lacrime del male è al cinema dal 17 aprile.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto