Kim Rossi Stuart e la svolta spirituale: “cerco Dio, sono andato a Medjugorje” 

L'attore e regista ha spiegato di essersi interessato al cristianesimo dopo essere cresciuto in un ambiente ostile.

A poche settimane dall’uscita di Brado, la sua terza fatica da regista, Kim Rossi Stuart si è raccontato in modo inedito e spirituale. Dalla lunga intervista concessa a Sette del Corriere della Sera, ne emerge un attaccamento alla religione. Nel cristianesimo vede tante cose buone e perciò lo studia.

Il viaggio spirituale di Kim Rossi Stuart

Kim Rossi Stuart parla del suo rapporto con la fede Cinematographe.it

La chiacchierate parte da uno scatto di qualche settimana fa dove Kim Rossi Stuart viene ritratto in preghiera presso Medjugorje, meta di pellegrinaggio scelta come ambientazione del suo esordio letterario (Le guarigioni) e parte del percorso spirituale intrapreso dall’attore. È cresciuto in un contesto ben lontano dal cristianesimo. Fino all’eccesso, ha confidato. Un contesto ostile e critico nei confronti delle istituzioni, ai limiti dell’anticlericalismo.

Da tempo Kim Rossi Stuart si è avviato in un cammino di fede, di ricerca e di approfondimento. Un cammino reso possibile anche da alcune persone interne al mondo cattolico. Degli essere umani davvero capaci di sorprenderlo. Lo hanno spinto parecchio a riflettere sui preconcetti da egli nutriti nei riguardi di quell’universo. Viste le sue origini aveva maturato una serie di convinzioni negative nei confronti della fede. Ora indaga, desideroso di saperne di più, e si è recato a Medjugorje mosso pure da tale bisogno di aprire gli occhi su un qualcosa di tanto affascinante.

Kim Rossi Stuart parla del suo rapporto con la fede Cinematographe.it

Kim Rossi Stuart mira a scavare in profondità, comprendere la reale essenza del cristianesimo e dei temi a esso correlati. A suo avviso, al di là del grado di fede di una persona sulle questioni più trascendentali e misteriose, nel cristianesimo vi sono le istruzioni più sagge per l’uomo in cui si sia mai imbattuto. Delle linee guida per vivere, per stare in questo mondo. E, chissà, presto o tardi potrebbe pure dedicarci un film sugli elementi oggetto di studio scoperta.

Leggi anche Louise Fletcher e quel discorso per la ricezione dell’Oscar nel linguaggio dei segni: il motivo è commovente [VIDEO]

Articoli correlati