Il regista di Kick-Ass ha rivelato un importante retroscena sul ruolo di Big Daddy: originariamente Brad Pitt era stato scelto per la parte, poi fu data a Nicholas Cage

Uscito nelle sale nove anni fa, Kick-Ass è uno dei film più avvincenti del filone supereroi. Non fa parte del Marvel Cinematic Universe, né tanto meno del DC Universe, ma di certo è un film che avuto la forza di immaginare cosa accadrebbe se delle persone comuni decidessero di indossare dei costumi e diventare dei vigilanti.

Brad Pitt - Cinematographe.it

Kick-Ass ha avuto un modesto successo al box-office, conquistando quasi 100 milioni di dollari, ma la critica l’ha apprezzato da più parti, soprattutto la performance di Nicholas Cage nei panni di Big Daddy. Il regista del film, Matthew Vaughn, ha rivelato, però, nelle ultime ore che per il ruolo inizialmente era stato scritturato niente popò di meno che Brad Pitt, che nel film figura già come produttore. E allora la colpa di chi è? Di Quentin Tarantino che chiamò l’attore per recitare in Bastardi senza gloria.

Adattamento cinematografico dell’omonimo fumetto ideato da Mark Millar e disegnato da John Romita Jr., Kick-Ass vede nel cast Aaron Johnson, Chloë Grace Moretz, Nicolas Cage, Lyndsy Fonseca, Christopher Mintz-Plasse e Mark Strong.

La sinossi del film:

Nonostante la totale mancanza di poteri straordinari, un adolescente si reinventa come supereroe e insieme a un team di vigilanti combatte un boss della mafia.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE