Keanu Reeves: un’attrice italiana si è rifiutata di lavorare con lui a causa del proprio seno!

"Con il mio seno gigante mi sarei sentita a disagio e avrei rovinato tutto", ha dichiarato l'attrice in un'intervista.

Keanu Reeves è sicuramente tra i volti più amati di Hollywood. L’attore è noto per saghe cinematografiche come Matrix e John Wick, ma ha conquistato l’amore di colleghi e persone comuni per via della sua incommensurabile gentilezza e della sua profondità d’animo. E se consideriamo che per la sua prestanza fisica è stato spesso annoverato tra gli attori più sexy del cinema mondiale, il gioco è fatto: ogni attrice sognerebbe di poter condividere un set con lui! Tutte, tranne una. Un’attrice italiana, infatti, si è rifiutata di lavorare con lui. Il motivo? Il proprio seno!

Chi è l’attrice italiana che si è rifiutata di lavorare con Keanu Reeves?

Keanu Reeves; cinematographe.it

L’attrice italiana in questione è Maria Grazia Cucinotta. Diventata famosa grazie a Il postino di Massimo Troisi, la Cucinotta negli anni è stata nel cast di diverse produzioni hollywoodiane come 007 – Il mondo non basta, Ho fatto a pezzi mia moglie di Woody Allen e The Rite. Nel 1997, il regista Taylor Hackford l’aveva scelta per un ruolo ne L’avvocato del diavolo, film con protagonisti Al Pacino, Charlize Theron e proprio Keanu Reeves. L’attrice, nativa di Messina, ha rivelato a Il Corriere della Sera il motivo del suo rifiuto: “Ero tentata, un film con Al Pacino e Keanu Reeves, no, dico, Keanu Reeves, che quando lo vedi ammutolisci. Nel copione c’era un nudo continuo e io con questo seno gigante mi sarei sentita a disagio e avrei rovinato tutto“.

Maria Grazia Cucinotta

Insomma, il rifiuto ad un ruolo ne L’avvocato del Diavolo da parte di Maria Grazia Cucinotta non è dipeso dalla presenza di Keanu Reeves nel cast, ma piuttosto da un problema psicologico dell’attrice. “Ho sempre avuto il complesso, a 13 anni ero già così, che vergogna, non vedevo l’ora di ridurlo con un intervento, poi ci ho rinunciato, forse non avrei avuto lo stesso successo, però non mi è mai sembrato bello, troppo ingombrante, per nasconderlo ingobbivo le spalle. E poi è dura farsi prendere sul serio, nessuno ti guarda negli occhi. ‘Ah, ma sei anche intelligente’, è una frase che ho sentito spesso“, ha dichiarato la Cucinotta.

Articoli correlati