Johnny Depp vs. Amber Heard: i legali dell’attore fanno appello contro il risarcimento all’attrice

Ancora una volta è scontro tra Johnny Depp e Amber Heard: ecco cosa è successo!

La faida giudiziaria tra Johnny Depp e Amber Heard sembra non trovare mai una fine. Come è ben noto, il processo di diffamazione, svoltosi in Virginia la scorsa primavera, ha visto trionfare l’attore, che ora dovrebbe ricevere dalla sua ex moglie 15 milioni di dollari. La sentenza emessa dal giudice, al tempo stesso, ha condannato la star di Pirati dei Caraibi al pagamento di 2 milioni di dollari per l’affermazione di un membro del suo team legale che ha definito un “imbroglio” le accuse rivolte da Amber Heard al suo assistito.

La richiesta d’appello del team legale di Johnny Depp contro il risarcimento ad Amber Heard

Johnny Depp; cinematographe.it

Proprio a causa di questi due milioni di dollari, il team legale di Johnny Depp ha fatto richiesta di appello. Nella memoria di 44 pagine presentata, gli avvocati dell’attore ritengono che la star non dovrebbe essere ritenuto per niente responsabile per il pagamento della cifra decisa dalla giuria. “In primo luogo il signor Depp non può essere ritenuto responsabile per le dichiarazioni del signor Waldman [l’avvocato che pronunciò la frase], dal punto di vista giuridico”, si legge.

“La signora Heard ha cercato di ritenere il signor Depp responsabile per la dichiarazione di Waldman del 27 aprile in base alla mera teoria di responsabilità indiretta, sostenendo che il signor Depp era responsabile semplicemente perché il signor Waldman era stato trattenuto dal signor Depp come suo avvocato e quindi suo agente. Il signor Waldman è un consulente indipendente, la cui presunta condotta illecita non è automaticamente imputabile al signor Depp. D’altro canto, molte autorità sostengono la limitazione della responsabilità di un cliente per presunta condotta illecita da parte di un avvocato e la Corte dovrebbe imporre lo stesso limite anche in questo caso”.

Articoli correlati