Jeremy Clarkson e il COVID: “Avevo paura di morire da solo”

Il celebre presentatore britannico Jeremy Clarkson ha recentemente scritto della sua terribile esperienza con il COVID-19.

Jeremy Clarkson di The Grand Tour temeva di “morire da solo sotto una tenda di plastica” dopo aver contratto il COVID

Il celebre presentatore britannico Jeremy Clarkson ha recentemente scritto della sua terribile esperienza con il COVID e lo ha fatto nel suo solito modo di fare molto schietto, andando dritto al punto. La star di The Grand Tour su Amazon, e presentatore della versione britannica di Chi vuol essere milionario? ha rivelato, in un suo articolo del Sunday Times, di aver contratto il Covid-19 nel periodo precedente il Natale.

Quattro giorni prima di Natale mi svegliai di notte e scoprii che le mie lenzuola erano inzuppate. E che avevo una tosse secca costante. Il dottore è stato molto chiaro – o miglioravo entro 5-14 giorni o andavo in ospedale.

Jeremy Clarkson, che ha aggiunto che il suo respiro è diventato sempre più affannoso, ha temuto il peggio. “Poiché ho 60 anni e sono grasso, e poiché ho fumato mezzo milione di sigarette e ho avuto una doppia polmonite, avevo paura di morire da solo, in una tenda di plastica in ospedale”.

Jeremy Clarkson

Non mentirò: è stato abbastanza spaventoso. Con ogni malattia che ho avuto, c’è sempre stata la sensazione che la medicina e il tempo alla fine sarebbero venuti in soccorso. Ma con il Covid-19 devi giacere lì, da solo, sapendo che la medicina non è in arrivo e che il tempo è il tuo peggior nemico.

Ha riflettuto su quanto poco sappiamo della malattia. “Non sappiamo per quanto tempo siamo contagiosi. Non sappiamo come affrontarlo. Non sappiamo cosa ci fa” ha scritto. “Non sappiamo quanto durano gli anticorpi. Non sappiamo se si può prendere due volte. E di certo non sappiamo se qualcuno dei vaccini funzionerà a lungo termine. Non so nemmeno se sto meglio adesso”.

Clarkson ha recentemente concluso le riprese dello speciale di The Grand Tour per Amazon, girato interamente in Scozia. Il produttore esecutivo dello show, Andy Wilman, ha rivelato che il team ha speso ben 67.000 dollari in test per il COVID, rendendo il set molto sicuro.

Articoli correlati