Jean-Claude Van Damme ha dei piani molto precisi per il futuro

Il noto attore belga è uno più famosi e leggendari attori di action movie di tutti i tempi.

Jean-Claude Van Damme si prepara ai suoi prossimi anni

Jean-Claude Van Damme non ha bisogno di presentazioni: l’attore, artista marziale, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico ed ex-culturista belga (vero nome Jean-Claude Camille François Van Varenberg) è un personaggio importantissimo del cinema, una di quelle figure che rimarranno scolpite nella storia degli action movie. Con la partecipazione a titoli del calibro di Senza esclusione di colpi (1988), Lionheart – Scommessa vincente (1990), Last Action Hero – L’ultimo grande eroe (1993), Street Figher – Sfida finale (1994) e molto altro ancora. Tornato alla ribalta qualche anno fa per aver partecipato a Mercenari 2 (2012) dove ha recitato insieme ad altre leggende degli action, l’artista è apparso per l’ultima volta ne L’ultimo mercenario (2021), lungometraggio Netflix che ha dimostrato che l’atleta è ancora in forma.

Jean-Claude Van Dame, contrariamente a quanto si possa pensare considerando le affermazioni qui sopra, non ha assolutamente intenzione di andare avanti con la sua carriera. In un’intervista con Deadline, infatti, il divo ha spiegato che, dopo il film What’s My Name?, che lo vedrà protagonista in una storia semi-biografica, ha spiegato di volersi ritirare dalle scene. In realtà ha spiegato esattamente cosa vorrebbe fare i prossimi anni della sua vita e, considerando quanti personaggi cinematografici e televisivi sono attivi con anche molti anni in più di lui, fanno veramente sorridere queste affermazioni. Di seguito trovate tutti i dettagli.

Volevo lasciare il palco ma con una rivisitazione della mia carriera, a cominciare da Bloodsport, quello in cui ho iniziato a diventare famoso. Annullo tutto per rimettermi in forma e dopo questo film ho comprato una barchetta. Non è una grande barca, non fa per me, ma voglio fare il giro del mondo e rilassarmi. Lavoro tutta la vita, vivo tutta la vita in hotel da 30 anni. Che tutto sarà spiegato nel film, come sono diventato lontano dalla mia famiglia. Dopo questo, voglio rilassarmi e godermi la vita e la famiglia, perché la vita scorre veloce.

Fonte: Deadline

Articoli correlati