James McAvoy e la mancata tragedia: “Ho rischiato di morire”

James McAvoy ha confessato di essere quasi morto mentre si trovava a casa da solo.

Tremendo lo spavento che ha vissuto l’attore James McAvoy, il quale ha confessato che stava per morire mentre si trovava solo in casa. Certo, tre settimane dopo essere stato dimesso dall’ospedale, era già tornato in palestra, quindi è stato molto fortunato.

La quasi tragedia è arrivata nelle settimane precedenti a uno dei suoi ruoli più fisici fino ad oggi: Glass. McAvoy ha trasformato molto il suo corpo dal primo film della saga, Split (2016). E, per Glass (uscito nel 2019), ha dovuto lavorare sodo sulla sua forma fisica per aumentare la massa muscolare e bruciare i grassi. Avendo bisogno di apparire a torso nudo per la maggior parte delle sue scene, a 38 anni l’attore ha potuto vantarsi di essere nella migliore condizione fisica della sua vita. Ma allora perché stava per morire? James McAvoy ha passato anni a combattere la sarcoidosi, una malattia infiammatoria rara che causa la formazione di piccoli noduli rossi e gonfi, e questa è stata la ragione della sua quasi morte.

Polmoni collassati e in procinto di morire: la rivelazione shock di James McAvoy

L’attore si è svegliato con i polmoni collassati ed è stato portato d’urgenza in ospedale, dove è rimasto per tre settimane. I suoi polmoni erano collassati a causa di una ferita che si era infettata in seguito a una biopsia. Riusciva a malapena a parlare mentre cercava di spiegare cosa stava succedendo al telefono al medico. “Da quel giorno ho vissuto il momento e mi sono goduto il presente al massimo, perché non sai mai quando potresti morire improvvisamente”, ha detto a Men’s Health.

Presto rivedremo l’attore sul piccolo schermo nella terza stagione della serie fantasy His Dark Materials, in arrivo su Sky e NOW dal 5 dicembre 2022.

Articoli correlati