Il Signore degli anelli, cinematographe.it

È iniziato il crowdfunding per trasformare in un museo la casa di JRR Tolkien, il creatore de Il Signore degli Anelli 

Un periodo davvero niente male per i fan de Il Signore degli Anelli, tra l’uscita della trilogia originale in 4K Ultra HD, rivisitata e perfezionata dallo stesso Peter Jackson, alle news sulla serie TV attualmente in produzione in Nuova Zelanda, il momento di rivivere le bellezze della Terra di Mezzo è dietro l’angolo. C’è una notizia, tuttavia, forse meno eclatante delle precedenti, ma altrettanto importante. Sir Ian McKellen (Gandalf), Martin Freeman (Bilbo), la musicista Annie Lennox, John Rhys-Davies (Gimli), Sir Derek Jacobi e molti altri si sono uniti alla pluripremiata autrice Julia Golding per lanciare una campagna crowdfunding per salvare e ripristinare 20 Northmoor Road, la casa di Oxford in cui JRR Tolkien scrisse Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, ora in vendita.

L’iniziativa, denominata Project Northmoor, mira all’acquisto della casa e alla creazione di un centro letterario in onore di Tolkien. McKellen, che ha ottenuto una nomination all’Oscar per il ruolo dello stregone Gandalf nel film del 2001 Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello, sta aiutando a raccogliere i fondi tramite questa campagna, raggiungibile al sito www.projectnorthmoor.org. Per dare il via al progetto McKellen e una serie di celebrità e altri associati all’universo di Tolkien si sono riuniti per girare un video speciale:

Project Northmoor Overview from Brian Boyd on Vimeo.

Nel video vediamo l’attore Martin Freeman, Annie Lennox (che ha scritto e interpretato il tema finale del terzo film della saga, vincitore dell’Oscar, Into the West), l’attore John Rhys-Davies, l’attore Sir Derek Jacobi (visto nel film Tolkien) e l’illustratore John Howe. L’obiettivo è raccogliere circa 6 milioni di dollari da qui al 15 marzo, quando terminerà la campagna crowdfunding, e includere i fan di Tolkien da tutto il mondo nell’acquisto di questa importante abitazione. La campagna include una serie di vantaggi per i sostenitori che offriranno varie opportunità, tra cui l’essere invitati ad eventi VIP e pernottare presso l’abitazione di Tolkien, a seconda del livello della donazione.

La casa d’epoca, che dista un’ora di macchina da Londra, è rimasta sostanzialmente immutata da quando è stata costruita nel 1924. Dispone di sei ampie camere da letto al piano superiore, una camera da letto al piano terra e un ampio giardino. La famiglia Tolkien vi si trasferì nel 1930 e vi rimase per 17 anni, durante i quali JRR Tolkien scrisse Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. La casa ospitò anche CS Lewis, autore de Le Cronache di Narnia.