Guardiani della Galassia 3: James Gunn esclude una versione vietata ai minori

"The Suicide Squad è qualcosa di molto diverso ed anche la posta in gioco è diversa", ha dichiarando James Gunn, paragonando il suo ultimo film a Guardiani della Galassia.

Da leggere

Angelina Jolie a Roma FF16 per The Eternals: “Come il mio personaggio, ho delle cicatrici”

Ventiseiesima pellicola del MCU (Marvel Cinematic Universe), The Eternals è il film co-scritto e diretto dalla regista Premio Oscar Chloé Zhao. Presentato...

Imma Tataranni 2: quando va in onda e cosa sapere sulla fiction Rai

Tra le fiction in onda su Rai Uno per la stagione 2021 torna Imma Tataranni 2 - Sostituto Procuratore:...

Sesso, amore e goop: recensione della serie con Gwyneth Paltrow

Dopo The Goop Lab Gwyneth Paltrow torna su Netflix dal 21 ottobre 2021 con Sesso, Amore e Goop, la...

Block title

James Gunn ha spiegato perché non realizzerebbe mai una versione vietata ai minori di Guardiani della Galassia

A pochi giorni dall’uscita di The Suicide Squad – Missione Suicida, James Gunn è tornato a parlare di uno dei suoi prossimi film, ovvero Guardiani della Galassia Vol.3, terzo capitolo del fortunato franchise Marvel. Durante una recente intervista rilasciata a Collider, il regista ha affermato che non rilascerà mai una versione del film vietata ai minori. Non solo perché la Disney probabilmente non lo permetterebbe mai ma anche perché tale versione andrebbe ad eliminare l’aspetto fiabesco della banda capitanata da Star-Lord. Gunn ha dichiarato:

Non farei mai un Guardiano della Galassia R-Rated. Semplicemente non sarebbe più quello che invece è quello spettacolo. È per le famiglie e le persone più anziane lo adorano. È più simile ad una fiaba. The Suicide Squad è qualcosa di molto diverso ed anche la posta in gioco è diversa. Tutto questo è diverso.

James Gunn ha poi spiegato che è tutto dipende dal tipo di personaggio, suggerendo che la sua interpretazione di un film come Shazam! rientrerebbe nella fascia PG-13.

Se dovessi fare un film di Shazam, e non sto dicendo che farò un film di Shazam, penso che neanche questo dovrebbe essere R-Rated. Penso che se lo facessi dovrebbe essere PG-13. Se facessi Deadpool, quello sarebbe R-Rated. Quindi, voglio dire, dipende solo dal progetto. Penso che tutto sia diverso e il pubblico con cui stai parlando è diverso. E io amo i film PG-13, e amo i film R-Rated. Non ho nessun problema con nessuno dei due.

Nella stessa intervista, il regista ha rivelato che la Warner Bros., all’inizio del processo di sviluppo di The Suicide Squad, gli aveva chiesto se poteva realizzare un film PG-13, anziché R-Rated:

Ho scritto la sceneggiatura pensando che me lo avrebbero lasciato fare. Poi mi hanno chiesto ‘Puoi farlo PG-13?’ ed io ho detto di no. Ho detto, ‘Puoi farlo fare a qualcun altro, e farglielo anche dirigere, così potete farlo PG 13. Ma se devo dirigerlo io, voglio che sia R’. E alla fine hanno dato l’ok.

Guardiani della Galassia Vol. 3 uscirà nei cinema a maggio 2023. I Am Groot e lo speciale natalizio dei Guardiani della Galassia, invece, non hanno ancora una data di uscita.

Sourcecomicbook

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Angelina Jolie a Roma FF16 per The Eternals: “Come il mio personaggio, ho delle cicatrici”

Ventiseiesima pellicola del MCU (Marvel Cinematic Universe), The Eternals è il film co-scritto e diretto dalla regista Premio Oscar Chloé Zhao. Presentato...

Articoli correlati