Guardiani della Galassia 2, James Gunn: ”Ecco com’è nato il cameo di Stan Lee”

James Gunn ha svelato come i fan del Marvel Cinematic Universe hanno ispirato il cameo di Stan Lee in Guardiani della Galassia 2.

Il regista James Gunn è tornato a parlare delle riprese di Guardiani della Galassia 2, concentrandosi sull’aneddoto di come è nato il cameo dell’indimenticabile Stan Lee

Se il Marvel Cinematic Universe esiste, lo si deve solo a lui: Stan Lee. Il celebre fumettista e presidente della Marvel Comics è scomparso quasi due anni fa. e la sua mancanza si fa sentire eccome. Il pubblico, in questi anni, lo ha amato soprattutto per le sue apparizione divertenti in ogni film del MCU.

Guardiani della Galassia; Cinematographe.it

Guardiani della Galassia 2, James Gunn: ”Ecco com’è nato il cameo di Stan Lee”

Tra i cameo più divertenti di Stan Lee c’è senza dubbio quello in Guardiani della Galassia 2, dove è stato accreditato nei titoli di coda come Watcher Informant, cioè letteralmente ”L’informatore degli Osservatori”. Nella scena, se ben ricordate, Stan Lee racconta dei suoi cameo precedenti nel MCU agli Osservatori, la razza più antica e avanzata del cosmo che studia razze minori ed educa gli altri popoli. Per anni, i fan hanno ipotizzato che Stan Lee stesso potesse essere un Osservatore all’interno del MCU, cosa che ha confermato su Twitter James Gunn. Il regista ha sottolineato che il cameo è nato proprio ispirandosi a questa teoria dei fan.

Articoli correlati