Godzilla II, Rodan, Mothra, Cinematographe

In Godzilla II: King of the Monsters tra i kaiju protagonisti ci saranno i due mostruosi Rodan e Mothra. Ecco due video dedicati a loro

L’attesa per Godzilla II: King of the Monsters sta arrivando al suo culmine, visto che la pellicola uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 30 maggio. Nel frattempo nuovi video e contenuti sono stati rilasciati. Gli ultimi due riguardano due dei kaiju che vedremo protagonisti del film. Si tratta di Mothra e Rodan.

Mothra è comparso per la prima volta nel 1961, nel film omonimo prodotto dalla Toho. Si tratta di una falena gigante, ed al contrario di altri mostri è sempre identificata come una sorta di eroe. Rodan invece è un gigantesco Pteranodonte, ovvero un animale appartenente all’epoca preistorica.

Godzilla II: King of the Monsters – Ecco la colonna sonora originale

I due kaiju sono protagonisti di due video provenienti direttamente dal profilo Twitter fittizio della Monarch, l’agenzia che sarà protagonista di Godzilla II: King of the Monsters.

Il film è diretto da Michael Dougherty (Krampus) e annovera tra i protagonisti Kyle Chandler (The Wolf of Wall Street, Argo), la candidata all’Oscar Vera Farmiga (Up in the AirThe Conjuring) e Millie Bobby Brown (Stranger Things) al suo debutto cinematografico; il cast comprende anche Bradley Whitford (Get Out); la candidata all’Oscar Sally Hawkins (The Shape of Water); Charles Dance (Game of Thrones); Thomas Middleditch (Silicon Valley per la HBO); Aisha Hinds (Star Trek Into Darkness); O’Shea Jackson Jr. (Straight Outta Compton); i nominati all’Oscar David Strathairn (Good Night, and Good LuckGodzilla) e Ken Watanabe (The Last Samurai, Inception), insieme alla candidata ai Golden Globe Ziyi Zhang (Memorie di una Geisha).

Ecco qui sotto i video con i due kaiju protagonisti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto