Tutto il mio folle amore: l’attore Giulio Pranno vince il premio Prospettiva

Giulio Pranno, protagonista del film si Gabriele Salvatores Tutto il mio folle amore, vince il premio Prospettiva allo ShorTS International Film Festival.

Da leggere

L’avete riconosciuto? Soffre di epilessia, ha indossato un’inquietante maschera, odia Captain America ed è stata un’appariscente drag queen

È nato in Nigeria, precisamente ad Ibadan, il 4 aprile 1960 perché i suoi genitori - entrambi britannici -...

Anchille Lauro: tutti i film che abbiamo visto nei suoi travestimenti

Artista eclettico che riconosce nella metamorfosi l’unica costante della sua ricerca estetica, Achille Lauro è, da almeno un paio...

V per Vendetta – quella volta che Natalie Portman dovette farsi rasare i capelli: “è stato eccitante rinunciare alla vanità”

V per Vendetta, diretto da James McTeigue, è un film del 2006 con nel cast Hugo Weaving, Natalie Portman,...

Giulio Pranno protagonista del film Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores vince il premio Prospettiva allo ShorTS International Film Festival 2020

Il giovane protagonista dell’ultimo film di Gabriele Salvatores Tutto il mio folle amore, Giulio Pranno, che ha recitato a fianco di Claudio Santamaria, Valeria Golino e Diego Abatantuono, sarà premiato allo ShorTS International Film Festival 2020. La manifestazione cinematografica di Trieste quest’anno sarà in streaming, dal 2 al 12 luglio 2020 e assegna all’attore il premio Prospettiva, un riconoscimento dedicato da oltre 10 anni al giovani talenti emergenti del cinema italiano. Tutto il mio folle amore, grande successo al Box Office, tratto dal libro Se ti abbraccio non ho paura, di Fulvio Ervas è un road movie girato a Trieste e basato su una storia vera. Il romanzo dello scrittore era stato inoltre presentato alla 19ª edizione dello ShorTS International Film Festival nel 2018 nella sezione dedicata alla letteratura.

Sinossi: Vincent è un ragazzo di 16 anni affetto da un grave disturbo della personalità. Suo padre, lo scapestrato Will, lo ha abbandonato da piccolo per inseguire la carriera di cantante, lasciandolo insieme alla madre Elena che l’ha cresciuto a fianco del suo compagno Mario. Una sera qualsiasi Will trova finalmente il coraggio di andare a conoscere quel figlio che non ha mai visto e scopre che non è come se lo immaginava. Non sa che quel piccolo gesto di responsabilità è solo l’inizio di una grande avventura, che li porterà a condividere un emozionante viaggio tra Slovenia e Croazia in cui avranno modo di scoprirsi a vicenda.

Leggi qui la nostra recensione

Tutto il mio folle amore è il primo film di Giulio Pranno, ragazzo di 22 anni da sempre amante del cinema e che segna con il maestro Salvatores il suo esordio cinematografico. “È sempre molto emozionante quando ad un ragazzo giovane con il sogno di fare questo mestiere viene riconosciuto il talento“, dichiara il regista. “Sono orgoglioso di essere stato il regista che fin dal primo momento ha compreso le sue grandi potenzialità e il fatto che sia proprio un festival di Trieste a premiarlo è ancora più gratificante“. Il premio Prospettiva è sempre una scommessa sui giovani talenti del cinema italiano; nel corso della passate edizioni è stato assegnato a Alba Rohrwacher, Luca Marinelli, Michele Riondino, Matilda De Angelis, Daphne Scoccia, Sharon Caroccia e Francesco Di Napoli.

Ultime notizie

L’avete riconosciuto? Soffre di epilessia, ha indossato un’inquietante maschera, odia Captain America ed è stata un’appariscente drag queen

È nato in Nigeria, precisamente ad Ibadan, il 4 aprile 1960 perché i suoi genitori - entrambi britannici -...

Articoli correlati