Foster Boy

Matthew Modine, James Earl Jones e il newcomer Shane Paul McGhie saranno protagonisti del dramma indipendente Foster Boy. La sceneggiatura è scritta da Jay Paul Deratany, avvocato diventato sceneggiatore, basata sulle sue esperienze come procuratore a Chicago. Il film segue il personaggio di Modine, che è al centro di un processo che ruota attorno a una società finanziaria, a cui lo Stato ha affidato la gestione di bambini e ragazzini orfani da inserire nelle case famiglia. Tutto crolla quando un noto molestatore viene inserito in una casa famiglia insieme ad altri clienti e i risultati sono catastrofici. Jones interpreta il giudice e McGhie veste i panni dell’imputato.

Foster Boy, le cui riprese inizieranno lunedì a Los Angeles, è diretto da Youssef Delara, la cui filmografia include Filly Brown, The Bounce Back e ESL: English as a Second Language. È prodotto da Deratany, Peter Samuelson, Anne-Marie Mackay e Andrew Sugerman. John Schimmel, Thom e Matt Lipari, Max Adler e Danny Mooney sono i produttori esecutivi. Foster Boy è stato finanziato interamente da investimenti azionari.

Deratany e Samuelson sperano che il film contribuisca ad aumentare la consapevolezza delle sfide affrontate dai giovani nella case famiglia. Il duo cita gli studi recenti che mostrano che meno del 3% dei giovani in quella situazione riescono a ottenere una laurea e che dei 20.000 ragazzi che escono maggiorenni dalle case famiglia ogni anno, più della metà diventano senza tetto, incarcerati, dipendenti da droghe o sulle spalle del welfare entro due anni.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE