FilmDiPeso - Cinematographe.it

Nasce con questo obiettivo Filmdipeso – Short film festival: per generare consapevolezza sui disturbi del peso come sovrappeso e obesità, che interessano un italiano su due, riconoscendoli come patologie per le quali è necessaria informazione e prevenzione.

“Arrivare alla quarta edizione è un risultato importante, e la forte presenza della partecipazione straniera è il segno della rilevanza del festival in un panorama più internazionale”, afferma Stefano Cioffi, direttore artistico della rassegna, regista e fotografo. In concorso ci sono sedici corti, otto italiani e otto stranieri, di due provenienti dall’Argentina, due dalla Francia e due dagli Stati Uniti.

Film di Peso: a Latina lo short film festival per creare network e consapevolezza

Il nostro rapporto con il cibo, la percezione che abbiamo del nostro corpo, sono tematiche che da sempre il cinema affronta e racconta: ecco perché il linguaggio cinematografico può ancora una volta creare riflessioni e confronto su un tema che non deve essere messo da parte, ma accolto e riconosciuto come patologia.

Film di peso - Cinematographe.it

L’iniziativa è promossa da Bariatric Center of Excellence della Sapienza Università di Roma Polo Pontino e dal Comune di Latina in collaborazione con Amici Obesi onlus, Villa Miralago – Centro di riferimento disturbi alimentari e SAFE – Safe Food Advocacy Europe con il contributo non condizionato di Johnson&Johnson Medical SpA e Novo Nordisk.

“Per Latina il festival, che vede la realizzazione della sua quarta edizione nonostante il rinvio e le difficoltà del momento che stiamo vivendo, è una punta d’orgoglio perché  l’obesità ha ancora numeri alti. Bisogna agire sulla consapevolezza soprattutto dei più giovani, perché i danni che si generano si riversano anche su altri apparati, rischiando di diventare irreversibili. Poniamo quindi grande attenzione alla sensibilizzazione dei cittadini”, ha affermato Damiano Coletta, Sindaco di Latina.

Grande attenzione va posta infatti al linguaggio che viene utilizzato oggi quando si parla di obesità ai pazienti, che non devono essere definiti come obesi ma piuttosto come affetti da obesità in quanto patologia. Ecco perché il fil rouge dei corti è il weighbias, ovvero il peso nell’ottica del pregiudizio, ma non mancano anche opere che affrontano il bodyshaming, altro tema scottante, correlato e attuale.

L’idea inoltre è che questi corti possano avere una vita anche successiva al festival, richiesti a loro volta da altri festival semplicemente per creare netwok e sensibilizzare a macchia d’olio sulla tematica.

La novità di FilmdiPeso 2020: una giuria giovane e cinematografica

I giovani in quest’edizione sono i protagonisti indiscussi: non solo una giuria di giovani che studiano e sono coinvolti in contesti scientifici, ma anche chi studia e lavora in ambito cinematografico. Quest’anno infatti sarà presente una giuria cinematografica composta dagli studenti della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volontè, che assegnerà lo speciale Premio della Giuria Cinematografica, oltre al consueto Premio Città Latina – che prevede un premio di 1000 euro e il Premio speciale della giuria.

FilmdiPeso - Cinematographe.it

“Raggiungere un accordo anche con la scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volontè , che costituirà la giuria dei cineasti, è stato un risultato importante: si crea così un’ulteriore collegamento interuniversitario, un network dallo spettro più ampio che rientri in una politica di prevenzione e di informazione”, ha sottolineato Gianfranco Sileni, direttore scientifico della rassegna e Professore Ordinario di Chirurgia Generale Sapienza Università di Roma.

Per partecipare al festival, totalmente gratuito, è possibile prenotare il proprio posto sul sito ufficiale della kermesse www.filmdipeso.it: la prenotazione è vivamente consigliata, svolgendosi la manifestazione nel pieno rispetto delle norme di salute e sicurezza che hanno inevitabilmente ridotto il numero di posti. Le proiezioni si terranno presso il Cinema Oxer di Latina.