Rendez - vous, Cinematographe
x-default

Rendez – vuos il festival del nuovo cinema francese festeggia la sua 10ª edizione con un ospite d’onore il regista Arnau Desplechin

Il Rendez – vous, famoso festival del nuovo cinema francese che si terrà a Roma dall’1 all’6 aprile 2020 partirà come sempre dalla capitale per poi toccare con artisti e focus le città di Torino, Milano, Bologna, Firenze, Napoli e Palermo. Il responsabile del progetto è Benoît Blanchard mentre la direzione artistica è affidata a Vanessa Tonnini. Il festival Rendez – vous per la sua 10ª edizione festeggia con grande ritorno: Arnaud Desplechin. Il regista, dopo il successo del focus che il festival gli ha dedicato due anni fa, presenterà in anteprima, il suo ultimo lungometraggio: Roubaix, une lumière, in concorso al Festival di Cannes 2019, distribuito dalla No.Mad Entertainment e che sarà in sala dal 30 aprile 2020. Desplechin incontrerà anche il pubblico a Roma, al Cinema Nuovo Sacher, e poi alla Cineteca di Bologna.

Roubaix, Une Lumière: il trailer del thriller francese con Léa Seydoux

Il Rendez – vous, già forte di un’edizione ricca di titoli che sembrano ridare nuova vita ai generi, non poteva sperare in un ritorno migliore. Tra finzione e realtà, puntando su temi attuali, l’opera di Arnaud Desplechin rispecchia esattamente ciò che il Rendez – vous ha sempre voluto mostrare e rappresentare con i film scelti e le attività proposte. Il regista questa volta si cimenta con il reale e con il genere noir nella cornice della sua città natale, simbolo del malore di una profonda decadenza economica. Un thriller sociale teso con Léa SeydouxSara Forestier e Roschdy Zem nel cast, quest’ultimo vincitore del premio Lumière come migliore attore per la sua interpretazione.  “Per la prima e unica volta nella mia vita”, spiega il regista. “Ho solidarizzato con due criminali: ho voluto riconsiderare le parole crude delle vittime e delle colpevoli come la più pura delle poesie“.

La notte di Natale il capo della polizia Daoud gira per le strade della città nella quale è cresciuto, nella decadente Roubaix dove ogni giorno ci sono risse, automobili incediate e un alto tasso di criminalità. Alla stazione di polizia, Louis Coterelle è l’ultimo arrivato, appena uscito dall’accademia. Daoud e Louis dovranno investigare sull’omicidio di una donna anziana. Due giovani donne, vicine di casa della donna vengono interrogate: Claude e Marie, indigenti, alcolizzate e amanti.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE