Anticipazioni sulla 32esima edizione del Torino Film Festival

Presto si alzerà il sipario sulla 32esima edizione del Torino Film Festival, che avrà luogo dal 21 al 29 novembre presso il Museo del Cinema, alla Mole Antonelliana.

Il programma completo del Festival è stato presentato questa mattina durante la conferenza stampa alla Casa del Cinema di Roma. In concorso 15 film tra cui due esordi italiani: “Frastuono” di Davide Maldi, Lorenzo Maffucci e Nicola Ruganti e “N-Capace” di Eleonora Danco.

Per le proposte internazionali, la première italiana di “Magic in the Moonlight” di Woody Allen, quella europea di “La teoria del tutto” di James Marsh sul fisico Stephen Hawking; a chiudere la kermesse, il film “Wild” del canadese Jean Marc Vallèe.

La giuria del Concorso Internazionale sarà guidata dal regista turco Ferzan Ozpetek, che si troverà a scegliere fra 15 opere dal mondo. Ma l’offerta italiana, come prevedibile, è più che nutrita all’imminente Torino Film Festival: totalmente tricolore è, ad esempio, la sezione “Diritti & Rovesci”, ideata dal direttore artistico Paolo Virzì, quest’anno nominato “guest director”. Presente, inoltre, Mario Sesti con un lavoro omaggio al compianto Dalla: “Senza Lucio”.

Torino Film Festival - anticipazioni

Una suggestiva immagine di Piazza San Carlo allestita per l’evento

Da segnalare: nel pomeriggio del 24 novembre sarà presentata l’edizione home video di “Belluscone” di Franco Maresco, già concorrente alla veneziana “Orizzonti”: per l’occasione saranno proiettate alcune scene degli extra accompagnati dal commento di Marco Travaglio.

“Più horror e meno fronzoli”: così il direttore Emanuela Martini ha introdotto il programma, ed è una frase da standing ovation. Per l’occasione in sala Dario Argento con la versione restaurata di “Profondo Rosso”.

Articoli correlati