FCAAAL 2018 Cinematographe

Si è tenuta presso l’Auditorium San Fedele di Milano la conferenza stampa d’apertura del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina, di cui Cinematographe – FilmIsnow è media partner che si svolgerà dal 18 al 25 Marzo 2018.

Il primo festival italiano dedicato al cinema di tre diversi continenti è giunto alla sua 28esima edizione con un nuovo claim che esprime il taglio tecnologico caratterizzante questa edizione: WWW – What a Wonderful World, idea che si riflette anche nella giraffa caleidoscoipica “Simbolo dei vari continenti dell’Africa nei loro aspetti più moderni”e  logo dell’iniziativa che quest’anno si è fatto “high-tech”.
Oltre a essere il claim What a Wonderful World è anche il nome della prima tavola rotonda che inaugurerà la grande novità di questo Festival; il format Africa Talks. Un appuntamento, che gli organizzatori sperano possa diventare annuale, all’interno dell’iniziativa stessa, per affrontare proprio il tema del cambiamento e della trasformazione nel continente.
“Quello che ci interessa è la forma in cui le tematiche del Festival sono espresse, forma che è sempre più moderna. L’intento è quello di demolire l’idea dell’Africa come un paese primitivo perché proprio grazie all’impulso che hanno dato le nuove tecnologie si è avviato un processo di rinnovamento non solo dell’economia ma anche dell’espressione artistica e culturale”

L’opening day del Festival sarà il 18 marzo e l’appuntamento con la prima proiezione è all’Audutorium San Fedele alle 20:30.
Durante la conferenza sono intervenuti Paolo Caporali Consigliere Associazione Centro Orientamento Educativo, Chiara Piaggio della Fondazione Edu, Filippo del Corno Assessore alla cultura del Comune di Milano e Michael Nyman Presidente della giuria Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo.
Il programma cinematografico è stato invece illustrato dai membri della direzione artistica e del comitato di selezione Annamaria Gallone, Alessandra Speciale, Alice Arecco e Giuseppe Gariazzo.
Un’intera settimana di proiezioni (in cui verranno proposti circa 60 film) che si aprirà con Une Saison en France di Mahamat Saleh Haroun. Un dramma intenso che fa luce sulla situazione dei richiedenti di asilo in Francia, interpretato dalla splendida Sandrine Bonnaire ed Eriq Ebouaney.

I film proposti al Festival del Cinema Africano 2018 si dividono fra concorrenti per le sezioni competitive e partecipanti alle sezioni parallele.

Fanno parte delle sezioni competitive i lungometraggi (fiction e documentari) di giovani cineasti che gareggeranno per il premio Finestre sul mondo, i cortometraggi Africani realizzati da registi provenienti da tutta l’Africa e dalla diaspora, e gli Extr’A, film di registi italiani girati in uno dei tre continenti o che trattano tematiche legate all’immigrazione.
Nelle sezioni parallele le proiezioni saranno tematizzate in due diverse sottocategorie: Flash che propone film di registi già affermati i cui lavori sono stati premiati o acclamati dalla critica e la categoria E tutti ridono.. dedicata alle commedie più divertenti dei vari paesi.
Sono intervenute alla discussione anche Maria Pia Bernardoni Curatore delle mostre LogosPhoto Festival, AfricaAfrica, Tchamba e Joana Choumali, Simona Barranca Responsabile Comunicazione e Programma Festival Center e Manuela Pursumal Responsabile Spazio Scuola e Spazio Università, che hanno illustrato la partnership messa in atto per dare spazio al linguaggio fotografico, a occasioni di incontro e confronto per il pubblico del Festival all’interno degli spazi del Center e alle varie iniziative pensate appositamente per le scuole.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online