Ezra Miller come un messia: vuole guidare una “rivoluzione indigena”

La star di The Flash Ezra Miller ha affermato che vorrebbe guidare una "rivoluzione indigena" come "una specie di messia".

Continuano i rumor e i guai giudiziari per Ezra Miller, la giovane star di The Flash che, dopo agli arresti e ai bagordi alle Hawaii, è stato accusato di svariati reati, tra cui rapina con scasso e di aver manipolato psicologicamente delle giovani donne. L’ultima voce sul suo conto è che l’attore e i suoi “seguaci” avrebbero “guidato una rivoluzione indigena”. Secondo Vanity Fair l’ultima ondata di controversie legate al nome dell’attore ha a che fare con il complesso del Messia. Secondo Sara Jumping Eagle, madre di Tokata Iron Eyes (la giovane che Miller è stato accusato di tenere in custodia), “dicono che sono una specie di messia e che guideranno una rivoluzione indigena”.

Ezra Miller e i legami poco chiari con la comunità indigena

ezra miller cinematographe.it

Chase Iron Eyes – il padre della giovane “adescata” da Miller quando aveva ancora 12 anni – e Sara Jumping Eagle hanno richiesto un ordine di protezione contro Miller, tuttavia le forze dell’ordine non sono state in grado di bloccare l’attore per fornire tutti i documenti necessari.

Leggi anche Ezra Miller è introvabile: l’attore scappa dalla giustizia e dice di essere “in un altro universo”

Le accuse contro Ezra Miller sono emerse nel giugno 2022, in seguito alla presentazione di atti giudiziari da parte di Iron Eyes e Jumping Eagle, facenti parte della comunità dei nativi d’America. La risposta della comunità agli sviluppi che circondano il caso è stata fin da subito molto trasparente. Un insider della comunità ha notato che Miller “professa che lui e loro camminano attraverso questo mondo con umiltà e una consapevolezza spirituale indigena. Ma, in realtà, a loro non importa nulla”. Miller non ha origini native americane conosciute.

The Flash ha peggiorato la salute mentale di Miller?

Una fonte ritiene che interpretare il ruolo di Flash abbia contribuito ai problemi di salute mentale dell’attore. Secondo quanto riferito Ezra Miller si riferiva a se stesso sia come Gesù che come il Diavolo, oltre ad affermare che “Flash è colui che unisce i multiversi, proprio come Gesù”. Un’altra fonte ha osservato che il divorzio dei genitori di Miller potrebbe essere stato in parte responsabile del suo comportamento sempre più irregolare negli ultimi anni.

Fonte: CBR
Tags: The Flash

Articoli correlati