Eric Clapton: “Non farò concerti dove è obbligatorio il Green Pass”

Le dichiarazioni di Eric Clapton arrivano dopo che il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato che l'accesso in determinati luoghi pubblici sarà possibile solo a chi certificherà la propria vaccinazione.

Da leggere

Spider-Man: il crossover con Venom prevede anche i Sinister Six

Nei progetti di Sony per il crossover tra Spider-Man e Venom c'è anche un film spin-off sui Sinister Six! È...

Michael Douglas, Catherine Zeta-Jones e la magia del 25: ecco perché questo numero ha un significato speciale per la coppia

Sposati da 21 anni, l'attore Micheal Douglas e l'attrice Catherine Zeta-Jones, entrambi premi Oscar, sono una delle coppie di star...

Brad Pitt e George Clooney di nuovo insieme sul set per il nuovo film di Jon Watts

Brad Pitt e George Clooney reciteranno nel prossimo film di Jon Watts, il regista di Spider-Man: No Way Home Dopo...

Eric Clapton ha annunciato che non farà concerti in luoghi in cui potranno accedere solo persone che hanno fatto il vaccino anti Covid

Nelle ultime settimane, quello del vaccino obbligatorio per entrare in determinati luoghi pubblici continua ad essere un tema di discussione assai caldo. Dopo che il governo britannico ha annunciato che, entro la fine di settembre, i pass vaccinali saranno richiesti per accedere nei locali, Eric Clapton ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che non suonerà in “nessun luogo in cui una parte di pubblico viene discriminato”. L’artista ha quindi ribadito: “A meno che non sia prevista la partecipazione di tutte le persone, mi riservo il diritto di annullare lo spettacolo“.

A maggio, Clapton aveva la sua esperienza negativa con il vaccino AstraZeneca, affermando di aver sperimentato reazioni “gravi” che lo hanno lasciato dubbioso sul suo essere ancora in grado di suonare la chitarra. La sua recente decisione potrebbe coinvolgere anche l’Italia, considerato che Clapton si esibirà nel nostro Paese il prossimo anno, esattamente a Milano e Bologna. La posizione presa da cantante britannico è dunque opposta a quella di Bruce Springsteen che invece ha annunciato che le sue prossime performance a Broadway potranno essere seguite soltanto da un pubblico completamente vaccinato.

Negli ultimi mesi, è emerso quanto siano numerose le persone che nutrono profondi dubbi sui vaccini anti Covid e si dichiarano preoccupati per gli effetti collaterali e per il fatto che tali vaccini non siano stati adeguatamente testati. Fino a marzo 2021, il vaccino Astrazeneca era il più affidabile nel Regno Unito tra gli under 65 ma la fiducia della gente è diminuita in tutte le fasce d’età con la pubblicità degli effetti collaterali. A maggio, l’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari ha dichiarato:

Il nostro consiglio rimane che i benefici del vaccino Covid-19 Astrazeneca superino i rischi nella maggior parte delle persone. È ancora di vitale importanza che le persone si facciano avanti per la loro vaccinazione quando vengono invitate a farlo.

Le prossime esibizioni in programma nel Regno Unito di Clapton sono alla Royal Albert Hall nel maggio 2022. La storica location ospiterà i Proms dal 30 luglio all’11 settembre senza distanziamento sociale ma i partecipanti saranno tenuti a fornire il certificato della loro vaccinazione o del loro stato di immunità.

Ultime notizie

Spider-Man: il crossover con Venom prevede anche i Sinister Six

Nei progetti di Sony per il crossover tra Spider-Man e Venom c'è anche un film spin-off sui Sinister Six! È...

Articoli correlati