Dune: David Lynch non ha interesse per il nuovo film di Villeneuve

David Lynch, regista del film Dune nel 1984, ha dichiarato di non avere alcun interesse per il remake in uscita nel 2020, diretto da Denis Villeneuve.

Denis Villeneuve è il regista che a fine 2020 porterà sul grande schermo Dune, remake del film di David Lynch

L’hype per l’uscita di Dune, film diretto da Denis Villeneuve, è ormai alle stelle. Le nuove immagini, condivise sul web nei giorni scorsi, non hanno fatto altro che aumentare la curiosità per il secondo tentativo di adattamento del romanzo di Frank Herbert del 1965 dopo quello portato sul grande schermo da David Lynch nel 1984. E proprio il regista di Twin Peaks e Mullholland Drive ha scelto di esprimersi riguardo il film di prossima uscita:

Non ho alcun interesse per Dune. Lavorarci è stato un gran mal di testa per me, è stato un totale fallimento. Non avevo il controllo in fase di montaggio, come ho già raccontato altre volte: insomma, alla fine non era il film che volevo fare.

Il rifiuto di David Lynch, dunque, non si riferisce al lavoro di Denis Villeneuve ma, piuttosto, all’esperienza negativa che torna alla mente del regista quando si parla di Dune.

Coronavirus, David Lynch: “La natura ha detto basta. Saremo più gentili”

Ricordiamo che, al momento dell’uscita nel 1984, Lynch era reduce dai numerosi consensi ricevuti per Eraserhead e The Elephant Man. Anche questo aspetto, considerata la disastrosa accoglienza riservata invece per Dune, ha influito nel rendere il ricordo ancora più traumatizzante.

Il film di Denis Villeneuve vedrà protagonista Timothée Chalamet: il resto del cast sarà composto da Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Zendaya, David Dastmalchian, Charlotte Rampling, Jason Momoa e Javier Bardem.

Articoli correlati