Death Note

Death Note è sempre stato un manga abbastanza violento. In effetti la storia è incentrata su un quaderno che uccide le persone. Recentemente, durante un’intervista con Collider, il regista Adam Wingard ha confermato che nel film, oltre alle classiche scene violente vi saranno anche imprecazioni e momenti di nudo.

“Possiamo muoverci come vogliamo. Dato che questo è il primo live-action che faccio per me è importante introdurre anche questi temi da adulti. Per questo abbiamo inserito scene di nudo, imprecazioni e violenza.”

Death Note – Adam Wingard: “nel film ci saranno scene di nudo, imprecazioni e violenza”

Death Note è un manga ideato e scritto da Tsugumi Ōba e disegnato da Takeshi Obata. È stato pubblicato in Giappone dal dicembre 2003 al maggio 2006 sul settimanale Weekly Shōnen Jump dalla casa editrice Shūeisha e poi raccolto in 12 tankōbon.

In Italia il manga è edito da Planet Manga, etichetta della Panini Comics, ed è stato pubblicato dal novembre 2006 al settembre 2008.

La storia si incentra su Light Yagami, uno studente delle scuole superiori che trova un quaderno dai poteri soprannaturali chiamato Death Note, gettato sulla Terra dallo shinigami Ryuk.

L’oggetto dona all’utilizzatore il potere di uccidere chiunque semplicemente scrivendo il suo nome sul quaderno mentre ci si figura mentalmente il volto.

Light intende usare il Death Note per eliminare tutti i criminali e creare un mondo dove non ci sia il male, ma i suoi piani saranno contrastati dall’intervento di Elle, un famoso investigatore privato, chiamato a indagare sul caso delle misteriose morti dei criminali.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE