Deadpool: la censura vieta il film ai minori

Se qualcuno poteva pensare che la 20th Century Fox avrebbe addolcito alcuni contenuti forti nel suo adattamento di Deadpool, ora dovrà ricredersi. La pellicola è stata bollata come R (restricted) dalla MPAA a causa “della violenza e del linguaggio volgare, dei contenuti sessuali e della nudità grafica” che di certo non sono state ignorate ad una prima visione del trailer del film. La pellicola sarà quindi vietata ai minori di 17 anni non accompagnati.

Deadpool bollato come R (restricted) dalla MPAA

Il fumetto da cui è tratto il film è ampiamente conosciuto per il suo linguaggio forte e la sua violenza eccessiva e la quarta parete rotta dall’umorismo, Tim Miller avrà il compito di portare l’opera dello scrittore Fabian Nicieza e del fumettista Rob Liefeld sul grande schermo. Resta da vedere fino a che punto il regista e la sua crew potranno prendersi la libertà  di mostrare la storia  anche nei suoi aspetti più violenti.

A seguito riportiamo una descrizione di Deadpool da parte di Box Office Mojo:

Un linguaggio e delle immagini molto forti, violenti, con contenuti sessuali e nudità grafica, Vale la pena ricordare che Deadpool non è il primo film di supereroi definito restricted. La preoccupazione, nella fase iniziale era che Deadpool, fosse un eroe progettato in tutto e per tutto per un R-rated World.

Basato sul più convenzionale anti-eroe della Marvel, Deadpool racconta la storia delle origini dell’ex forza speciale operativa diventata poi mercenario Wade Wilson, che dopo essere stato sottoposto a un esperimento che lo lascia con poteri di guarigione accelerata, adotta l’alter ego Deadpool. Armato con le sue nuove abilità e con un contorto senso dell’umorismo, Deadpool dà la caccia all’uomo che ha quasi distrutto la sua vita.

Il cast del film include Morena BaccarinGina CaranoEd SkreinTJ MillerBrianna Hildebrand oOlesia ShewchukTim Miller dirigerà il film da una sceneggiatura di Rhett Reese e Paul Wernick.

Fonti: Collider

Articoli correlati