Netflix, cinematographe.it

Netflix stanzia un milione di dollari al Fondo per i lavoratori italiani!

Netflix e l’Italian Film Commissions hanno annunciato la creazione del Fondo di Sostegno per la tv ed il cinema nell’emergenza Covid-19, con l’obiettivo di fornire supporto a tutti quelli che lavorano nell’industria audiovisiva italiana, duramente colpita dallo stop di tutte le produzioni a causa della pandemia da coronavirus.

Coronavirus: cinema vuoti dopo la pandemia? [STUDIO]

Ecco la nota rilasciata dal servizio streaming:

Netflix mette a disposizione un milione di euro per la costituzione del Fondo di Sostegno per la tv ed il cinema nell’emergenza Covid-19, che sarà gestito da Italian Film Commissions e sarà destinato al supporto d’emergenza a figure professionali dell’industria televisiva e cinematografica come ad es. elettricisti, montatori e truccatori, il cui lavoro è stato maggiormente colpito dalla pandemia in corso. L’istituzione del Fondo di Sostegno per la tv ed il cinema nell’emergenza coronavirus in Italia rientra nella più ampia iniziativa globale che Netflix ha annunciato lo scorso 20 marzo, con la creazione di un fondo di 100 milioni di dollari per il supporto dei lavoratori dell’audiovisivo, la maggior parte del quale è dedicato ai lavoratori delle produzioni Netflix italiane colpite dall’emergenza, mentre 15 milioni di dollari sono destinati, nei paesi in cui Netflix ha un’ampia base produttiva, ad iniziative con terze parti ed associazioni per sostenere le maestranze dell’industria audiovisiva nel suo complesso. Questo fondo globale va ad aggiungersi alle due settimane di paga a cast e crew coinvolti nelle produzioni Netflix sospese in Italia e in tutto il mondo che erano già state accordate prima dell’istituzione del fondo stesso.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE