Associazione Festival Italiana Festival di Cinema Coronavirus cinematographe

La notizia è solo di poche ore fa: il governo cinese ha comunicato (di nuovo) la chiusura immediata di tutti i cinema riaperti solo pochi giorni fa

Solo pochi giorni fa, vi avevamo annunciato la riapertura in Cina di 500 sale disposte in varie parti del suolo nazionale. Ora, nel giro di poche ore, il governo cinese ha deciso di fare dietrofront: disposta la chiusura immediata delle sale cinematografiche per prevenire una nuova ondata di Coronavirus. Secondo Deadline, l’ufficio nazionale cinematografico del paese ha comunicato la notizia a tutti i distributori attraverso il popolare servizio di social media Weibo.

Coronavirus; cinematographe.it
Coronavirus: il governo cinese dispone la chiusura immediata dei cinema riaperti

Nello scorso weekend era state riaperte 500 sale, chiuse dalle fine di gennaio. Nonostante il cospicuo numero, stiamo parlando solo del 4,5% rispetto a tutti i cinema sparsi sull’intero territorio nazionale. La diffusione del Coronavirus è rallentata drasticamente in Cina, con un solo caso registrato negli ultime tre giorni. Tuttavia, c’è stato un picco di contagi importati, 53 per la precisione solo nella giornata di ieri. In risposta, il governo cinese ha affermato che impedirà ai cittadini stranieri di entrare nel paese, così da evitare una seconda ondata del virus.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE