Chris Evans nel cast di Pain Hustlers, film di David Yates con Emily Blunt

Chris Evans potrebbe entrare a far parte del cast del nuovo film Netflix, con protagonista Emily Blunt.

Chris Evans nelle negoziazioni finali per entrare nel cast di Pain Hustlers, il nuovo film prodotto per Netflix. Un progetto che sarà scritto da Wells Tower che la piattaforma streaming ha deciso di acquistare con un pagamento di 50 milioni di dollari per i diritti d’autore. Il film sarà diretto da David Yates e al fianco di Chris Evans sarà presente l’attrice Emily Blunt. Il team di produzione sarà composto da Lawrence Grey, Yates e Yvonne Walcott Yates. Il plot è affascinante ed inquietante al contempo.

La Blunt sarà la protagonista del film, le riprese della pellicola inizieranno ad agosto: l’atmosfera prevista è simile a quella creata da The Wolf of Wall Street e American Hustle.

Chris Evans cinematographe.it

Pain Hustlers racconta la storia di Liza Drake, una liceale che ha abbandonato la scuola e che, dopo aver sognato una vita migliore per lei e la sua giovane figlia, trova lavoro presso una start-up farmaceutica in fallimento in un centro commerciale ingiallito della Florida centrale. Il fascino, il coraggio e la grinta di Liza catapultano l’azienda e lei in una vita di lusso, dove presto si ritrova al centro di una cospirazione criminale dalle conseguenze mortali.

Di recente Chris Evans ha doppiato Buzz Lightyear nel film Lightyear (la sua voce, in italiano, è stata sostituita da Alberto Boubakar Malachino) e in una recente intervista per il film, per D23 Inside Disney, ha spiegato come mai un suo possibile ritorno come Captain America potrebbe essere potenzialmente sconvolgente e dannoso per il Marvel Cinematic Universe. Senza andare nel dettaglio, l’attore sostiene che una scelta del genere potrebbe creare non pochi problemi al nuovo Cap di Anthony Mackie.

 

Voglio dire, è stata una corsa davvero incredibile e il personaggio mi è così caro e sono così prezioso. Per tornare al ruolo, voglio dire che la verità è che il ruolo non è più nemmeno mio. Il ruolo è di Anthony Mackie. Quindi, sai, anche se ci fosse un’incarnazione diversa, non come Capitan America, ma sai per Steve Rogers, anche questo sembrerebbe… Sarei molto cauto, solo perché amo quel capitolo della mia vita professionalmente, personalmente.

Articoli correlati