Bryan Singer svela dettagli sull’Arma X in X-Men: Apocalisse

Bryan Singer ha pubblicato un “dietro le quinte” all’Arma X (Hugh Jackman) e alla sua brutale fuga dalla base ad Alkali Lake nel suo film X-Men: Apocalisse. E’ questa forse una scena chiave per il terzo capitolo su Wolverine? Forse l’universo degli X-Men è più connesso di quanto si pensi. Molti ritengono che la scena dopo i titoli di coda sia un’anticcipazione di Sinistro (Nathaniel Essex) e uno sguardo al futuro dell’universo cinematografico degli X-Men. Ma con le voci che Sinistro abbia creato X-23 e che Wolverine e il Professor X siano corsi a salvarla, sembrerebbe che Singer abbia sempre avuto l’intenzione di mettere le basi per il film di James Mangold, Arma X (Weapon X). Ovviamente, queste sono solo speculazioni dei fan non confermate ufficialmente.

Bryan Singer svela dettagli sull’Arma X in X-Men: Apocalisse

Quando abbiamo visto Wolverine l’ultima volta nel 1973 (X-Men: Giorni di un Futuro passato), il suo corpo era impregnato d’acqua ed era stato dragato dal fiume Potomac da William Stryker, che in realtà era Mistica (Jennifer Lawrence) sotto mentite spoglie. Dieci anni dopo, in X-Men: Apocalisse, arriviamo a vedere la versione Wolverine Arma X.

Negli ultimi giorni una serie di immagini dal set di Wolverine 3 di James Mangold sono emerse sul web e insieme a Hugh Jackman è apparsa una ragazza misteriosa. Nessuno sapeva di chi si trattasse, tanto più che la trama del film è stata tenuta segreta. Secondo l’ipotesi più comune e plausibile, la ragazza in questione sarebbe l’interprete di Laura Kinney alias ‘X-23’.

Articoli correlati