Brie Larson: l’attrice nella bufera social dopo aver acquistato NFT

La vincitrice dell'Oscar Brie Larson, star di Captain Marvel, è finita nell'occhio del ciclone dopo aver acquistato i chiacchieratissimi NFT.

La vincitrice dell’Oscar Brie Larson, star di Captain Marvel, è finita nell’occhio del ciclone dopo aver acquistato i chiacchieratissimi NFT

Brie Larson, vincitrice di un Premio Oscar (nel 2016, per la sua interpretazione di Joy “Ma” Newsome in Room, diretto da Lenny Abrahamson, tratto dal romanzo della scrittrice e sceneggiatrice Emma Donoghue Stanza, letto, armadio, specchio) e protagonista di Captain Marvel, è finita, suo malgrado, nell’occhio del ciclone dopo aver pubblicato un post su Twitter, in cui rendeva noto ai fan di aver acquistato i chiacchieratissimi e controversi NFT (Non-Fungible Tokens, certificati di proprietà su determinate opere digitali, ndr), nel caso di specie, da FlowerGirls, opera realizzata dall’artista Varvara Alay. I proventi ricavati dalle vendite, pare, sarebbero destinati a una serie di associazioni di beneficenza.

Ciononostante, Brie Larson non ha ricevuto il plauso dei fan sui social, da sempre ostili, per usare un eufemismo, alle cripto-valute, reputate, sin dal loro recente avvento, da un punto di vista ambientale, non sostenibili. Oltre a ciò, gli NFT sono finiti nel mirino del Dipartimento del Tesoro statunitense che, in un rapporto uscito negli ultimi giorni, intitolato Studio sull’agevolazione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo mediante la vendita di opere d’arte, ha dichiarato che l’arte virtuale ad alto valore economico potrebbe potenzialmente prestare il fianco a operazioni di riciclaggio di denaro sporco attraverso la tecnologia blockchain, o peggio, rappresentare un mezzo di finanziamento per gruppi terroristici.

Brie Larson, che pare, nelle ultime ore, aver trasferito la sua proprietà a un altro utente non meglio specificato, non è l’unica celebrità a essere rimasta ammaliata dal fenomeno: insieme a Larson, Eminem, il cestista NBA Steve Curry, Justin Bieber, Grimes, Snoop Dogg, sono solo alcuni dei vip ad aver dichiarato il proprio interesse a investire nel mondo NFT. Mentre, voce fuori dal coro, Kanye West – che ha cambiato il proprio nome in Ye -, ha detto senza mezzi termini, di non chiedergli di, come si suol dire, saltare sul carro NFT.

Ecco, di seguito, alcuni dei tweet in risposta al post di Brie Larson:

Articoli correlati