Poveri ma ricchissimi
Scopri il nostro Shop Online

Poveri ma ricchi, l’esilarante commedia di Fausto Brizzi con protagonisti De Sica e  Brignano domina il Box Office italiano di Natale.

Uscito nelle sale cinematografiche il 15 dicembre si è piazzato subito al terzo posto in classifica (primo indiscusso tra i film italiani sin dall’esordio in sala) arrivando alla vetta del box office il 25 dicembre quando si è classificato primo assoluto con oltre 1 milione di euro. Con un incasso totale  di quasi 4 milioni di euro, Poveri ma ricchi (di cui potete leggere la nostra recensione cliccando QUI) risulta il film italiano più visto delle feste natalizie.

Poveri ma ricchi di Fausto Brizzi vince al Box Office italiano di Natale

Poveri ma ricchi, scritto da Fausto Brizzi e Marco Martani è prodotto da Wildside e Warner Bros. Entertainment Italia e distribuito da Warner Bros. Pictures. Il film racconta le vicende della famiglia Tucci interpretata da Christian De Sica Enrico Brignano, Lucia Ocone, Lodovica Comello, Ubaldo Pantani e Anna Mazzamauro (special guests Al Bano e Gabriel Garko).

I Tucci sono una famiglia povera di un piccolo paese del Lazio. Padre, madre, una figlia vanitosa e un figlio genio, costretto a fingersi idiota per stare al passo con la famiglia. Con loro vivono anche il cognato, botanico ma nullafacente, e la nonna, patita di serie TV. Un giorno accade qualcosa di completamente inaspettato: i Tucci vincono 100 MILIONI di euro. Sull’onda dell’emozione decidono di mantenere segreta la vincita, ma, come spesso succede in questi casi, una parola di troppo scappa dalla bocca del capofamiglia e ai Tucci rimane soltanto una soluzione, prima di essere perseguitati da sedicenti amici e conoscenti: scappare. Nel bel mezzo della notte fanno le valigie e partono. Destinazione: Milano, la città che la signora Tucci sognava da ragazza prima di sposarsi.

Una volta arrivati e preso possesso della loro nuova vita da miliardari, i Tucci si rendono conto che i tempi sono cambiati; i ricchi di oggi non sono più come quelli di una volta. Oggi sono tutti lowprofile, mangiano poco o niente, sono ecologisti, fanno beneficenza, si tengono in forma, vanno in giro con biciclette o macchinette elettriche. Essere ricchi, oggi, è diventata una gran scocciatura. E questa scoperta renderà le cose molto diverse da come i Tucci se le aspettavano.