La stranezza – Il film di Roberto Andò è il miglior debutto cinematografico italiano dell’anno

La stranezza ha conquistato circa 1.1 milioni di euro in soli quattro giorni di programmazione.

La stranezza – rilasciato nelle sale il 27 ottobre – ha conquistato tutti, pubblico e critica. I motivi di un meritato successo ci sono del resto tutti: un cast corale – guidato da Toni Servillo, Salvo Ficarra e Valentino Picone – totalmente in parte, una storia inedita e tormentata – la crisi creativa di Luigi Pirandello – e tematiche complesse – dalla genesi dell’arte alla morte – trattate con leggerezza ed umorismo. Non stupisce, quindi, che il film di Roberto Andò sia diventato, in soli quattro giorni di programmazione, il miglior debutto cinematografico italiano dell’anno.

La stranezza – I numeri di uno straordinario successo

Dopo aver combattuto strenuamente con il competitor Black Adam – cinecomic DC destinato naturalmente a conquistare il box office – La stranezza ha raggiunto il 1° posto del box office nella giornata di domenica30 ottobre – sancendo l’inizio di un lungo “weekend” di cinema. La pellicola ha infatti guadagnato 1.1 milioni di euro in soli quattro giorni di programmazione, portando in sala ben 165mila spettatori. Nella sola giornata di domenica ha ottenuto circa 471mila euro e 69.080 spettatori. Grazie a questi straordinari risultati, La stranezza è stato quindi distribuito in 492 copie ed è riuscito a ritagliarsi il proprio posto in un giorno – il 27 ottobre – in cui sono stati rilasciati tantissimi film, fra cui titoli del calibro di Amsterdam di David O. Russell, Dampyr e Io sono l’abisso, tratto dal best seller omonimo di Donato Carrisi.

La stranezza 1° al box office- Cinematographe.it

Ieri – 31 ottobreLa stranezza si è invece piazzato al terzo posto, dopo Halloween Ends – prevedibilmente al 1° posto nella giornata più spaventosa dell’anno – e Black Adam. Roberto Andò ha poi commentato lo straordinario successo ottenuto dal suo film, ringraziando quanti hanno deciso di recarsi al cinema in un periodo di generale crisi della “sala”: “La reazione e i commenti del pubblico e della critica su La stranezza mi riempiono di gioia. Il film è nato dal desiderio di fare una commedia originale con un cast potente e inedito e un risultato così importante al botteghino in un periodo così difficile è già un premio”.

Leggi anche Roma FF17 – La Stranezza: recensione del film di Roberto Andò

Articoli correlati