Box Office Italia: i cinema riaprono e Nomadland va subito in vetta

Gli italiani sono tornati finalmente al cinema e Nomadland ha conquistato subito il primo posto nella classifica dei film più visti.

Da leggere

Guardiani della Galassia Vol. 3: ecco quando sarà ambientato nella timeline MCU

Guardiani della Galassia Vol. 3 sarà l'ultimo capitolo della saga dei Vendicatori galattici Guardiani della Galassia Vol. 3, scritto e...

Army of the Dead: svelata la sinossi del prequel del film Netflix

Army of the Dead arriverà su Netflix il 21 maggio prossimo Army of the Dead non è ancora arrivato sul...

Trying: il trailer ci svela quando arriverà la seconda stagione della serie Apple TV+

Trying è ideata, prodotta e scritta da Andy Wolton Trying è la serie comedy di successo di Apple TV+ che...

Sebbene la maggior parte delle sale su tutto il territorio nazionale siano ancora chiuse, alcuni cinema hanno riaperto da ormai una settimana e come di consueto tornato i dati relativi al box office. Nel primo weekend dalla riapertura delle sale, a conquistare la vetta nella classifica dei film più visti in Italia è stato Nomadland, il film di Chloé Zhao fresco vincitore di tre Premi Oscar. Presente in 137 sale, il film vincitore di tre Oscar ha incassato 429.047 euro, ottenendo anche la media più alta per sala, ovvero 3.122 euro.

Box Office; Nomadland, cinematographe.it

Al secondo posto troviamo, invece, Minari di Lee Isaac Chung, vincitore dell’Oscar per la migliore attrice non protagonista a Yuh-Jung Youn, che ha incassato solo 79.385 euro su 74 sale. Il cult In the mood for love di Wong Kar-Wai, tornato in sala a distanza di vent’anni dalla sua uscita, si è piazzato al terzo posto con 31.149 euro di incasso.

Al quarto posto troviamo la dramedy Est – Dittatura Last Minute di Antonio Pisu, con protagonista tra gli altri Lodo Guenzi, che ha registrato 15.022 euro di incasso. Al quinto posto Sesso Sfortunato O Follie Porno di Radu Jude con 10.263 euro, al sesto posto I predatori, opera prima di Pietro Castellitto premiata a Venezia nella sezione Orizzonti per la migliore sceneggiatura, con 4.631 euro.

Chiudono la classifica Un divano a Tunisi (3.939 euro), Trash (3.509 euro), Lei mi parla ancora di Pupi Avati (2.891 euro in 15 sale) e Lezioni di persiano di Vadim Perelman, ambientato durante l’occupazione nazista in Francia (2500 euro).

Ultime notizie

Guardiani della Galassia Vol. 3: ecco quando sarà ambientato nella timeline MCU

Guardiani della Galassia Vol. 3 sarà l'ultimo capitolo della saga dei Vendicatori galattici Guardiani della Galassia Vol. 3, scritto e...

Articoli correlati