Avengers: un attore MCU entrerà in politica? Forse! Ecco di chi si tratta

Uno dei "sei originali" Vendicatori avrebbe espresso il desiderio di entrare in politica. Se volete sapere di chi si tratta continuate dopo il "salto".

Da leggere

Dan Brown – Il simbolo perduto: rivelata la data di uscita della serie

È stata rivelata la data di uscita in Italia della serie TV basata su Il simbolo perduto, il bestseller...

L’avete riconosciuto? Ha un nome molto comune, è stato un bambino ribelle ed è stato vittima di un’orrenda mutilazione

Ha avuto la possibilità di lavorare con il mitico Paolo Villaggio Al teatro si è appassionato in tenerissima età, seguendo...

È stata la mano di dio: il film di Sorrentino è il candidato italiano all’Oscar

Nel concorso per il miglior film internazionale, l'Italia sarà rappresentata agli Oscar da È stata la mano di dio,...

Block title

Avengers: sentire il nome dei Vendicatori ci fa pensare a qualcuno che salva il mondo

E se uno degli Avengers decidesse di entrare in politica? Certo, non stiamo parlando dei personaggi Marvel in senso stretto, ma degli attori che li interpretano. In questo momento c’è qualcuno di loro che non mette limiti alla provvidenza e sapete chi è? Nientemeno che la nostra amatissima Sentinella della Libertà, aka Steve Rogers, aka Captain America, quindi… Chris Evans!

Del resto l’interprete del personaggio di Captain America è uno degli Avengers politicamente più schietti dei Marvel Studios. E l’attore non esclude, in futuro, di trasformare quelle sue opinioni in una carriera politica. Evans ha infatti contribuito a fondare la “piattaforma di coinvolgimento civico basata su video” chiamata A Starting Point. Questo gli è valso un invito alla conferenza sulla tecnologia del Web Summit. Durante il suo panel virtuale, il moderatore ha chiesto a Evans se avesse mai considerato di candidarsi a una carica politica. Evans ha risposto gentilmente, spiegando che ha imparato molto da altri funzionari eletti a Washington e ha detto di avere un grande rispetto per coloro che fanno quel lavoro:

È davvero un sacco di lavoro da svolgere. Non lo so. Spero di non arrivare al punto in cui sentirò il bisogno di alzarmi e fare io qualcosa. Sai, quando eravamo a Washington, parlavamo sempre con i funzionari eletti. Hanno tutti detto che un buon lavoro è quello del sindaco. Il buon lavoro da svolgere in politica è diventare sindaco. Sembrava essere qualcosa che aveva il consenso universale. Non lo so. Guarda, è anche molto dura la carriera politica. Penso che, più di ogni altra professione, le persone adorino dire che la politica la si svolge dalla poltrona. Pensano, semplicemente: “Capirai, devi sederti, che altro devi fare?” E sono sicuro, quando ci arrivi, che questa idea di accettare i compromessi diventa incredibilmente reale e può essere difficile da sostenere. Quindi non so se ho lo stomaco per questa cosa. Perché penso che si diventi cinici in fretta, capisci cosa intendo? E mi piace essere idealista e pieno di speranza. Non lo so. Penso che probabilmente cercherò di trovare altri modi per aiutare.

Ma poi il membro del team degli Avengers Chris Evans non ha escluso completamente l’idea, anche se ha ammesso di essere probabilmente sotto-qualificato:

Mai dire mai. Ma sai, la verità è – e questo non è cercare di fare il finto umile – che non ne so abbastanza. Non riesco nemmeno a pensare a un ufficio al quale non mancherei di rispetto da presumere di poter entrare e farlo così, al volo, quindi dovrei prima seguire una sorta di “lezione”. Ma in questo momento, so di non avere gli strumenti.

SourceComicbook

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Dan Brown – Il simbolo perduto: rivelata la data di uscita della serie

È stata rivelata la data di uscita in Italia della serie TV basata su Il simbolo perduto, il bestseller...

Articoli correlati