Anthropocene Cinematographe.it

Dal prossimo settembre arriva nelle sale italiane il documentario Anthropocene: The Human Epoch che indaga le conseguenze dell’agire umano sul nostro pianeta

Fondazione Stensen e Valmyn hanno collaborato per la distribuzione italiana del documentario Anthropocene: The Human Epoch. L’opera di Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier è nata tramite la collaborazione con il fotografo Edward Burtynsky e sarà presentata in anteprima europea in mostra al MAST Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia di Bologna da domani 16 maggio fino al 22 settembre, mese in cui il film troverà sede anche nel circuito di distribuzione cinematografica.

I due registi e E. Burtynsky hanno lavorato al progetto per una durata di quattro anni programmando un’esperienza che non abbia un’unicamente una finalità filmica ma unisca alla spettacolarità dell’arte l’intento scientifico: il film presenta allo spettatore l’impatto che le scelte e le attività umane causano – e in itinere stanno causando – all’ambiente, al paesaggio naturale e all’intera struttura del nostro pianeta. L’eleganza formale raggiunge il suo intento nel momento in cui un documentario assorbe interamente e internamente il messaggio che intende trasmettere: in Anthropocene la scenografia diventa sceneggiatura stessa dell’opera, dalle miniere di potassio nei monti Urali fotografate come un prisma di un romanzo di Douglas Adams alla distruzione della Grande barriera corallina australiana, alle polverose cave del marmo di Carrara.

J. Baichwal nella propria filmografia ha già collaborato in passato con E. Burtynsky nella realizzazione dei documentari Manufactured Landscapes (2009) e Watermark (2013) di cui Anthropocene si proietta come ultimo capitolo della trilogia. Il MAST di Bologna è un’occasione per vivere in maniera maggiormente immersiva il documentario attraverso videoinstallazioni, percorsi didattici e installazioni di realtà aumentata che sicuramente esalteranno anche la presenza in voice over del Premio Oscar® Alicia Vikander, voce narrante del documentario.

Dopo la riflessione esistenziale sulle variazioni nel rapporto ancestrale tra mito e natura presente in Border – Creature di confine, Valmyn con Anthropocene rinnova una riflessione sul concetto di cambiamento, sulle dolorose metamorfosi ecologiche del nostro pianeta.

Anthropocene, cinematographe.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online