Ancora auguri per la tua morte ha una scena post-credits?

Una volta scritta la frase “the end” nel sequel di Auguri per la tua morte sarà ora di lasciare il cinema oppure è il caso di rimanere fino alla conclusione dei titoli di coda come siamo abituati a fare per i film Marvel?

Nel 2017 la pellicola Auguri per la tua morte prodotta dalla Blumhouse Production, nota prevalentemente per il successo dei suoi horror e thriller a basso budget, aveva ottenuto un buon riscontro ai botteghini mondiali con la storia di una studentessa del college che, il giorno del suo compleanno, viene uccisa e, anziché morire, entra in un loop temporale che le farà rivivere all’infinito e in modo terribile, almeno fino a quando non scoprirà il nome del suo assassino, quella che dovrebbe essere una delle giornate più belle dell’anno. Il primo film aveva incassato in tutto il mondo più di 120 milioni di dollari a fronte di un budget di soli 5 ed era stato accolto in generale abbastanza positivamente non solo dal pubblico ma perfino da buona parte della critica grazie a un mix fantascientifico e comico unito agli accenti splatter tipici degli horror a basso costo.

Era quindi inevitabile l’arrivo nelle sale di un sequel, intitolato Ancora auguri per la tua morte, il quale sembra riprendere in tutto e per tutto le caratteristiche del primo capitolo ma aggiungendo qualche piccolo rinnovamento. Secondo quanto riportato, la seconda pellicola marcherà più sul lato thriller e demenziale, lasciando da parte la paura e l’angoscia che ci si aspetterebbe da un film dell’orrore. La trama riprenderà la storia della protagonista Tree (Jessica Rothe) che abbiamo già conosciuto precedentemente, la quale si ritroverà ancora una volta a dover scappare da un ciclo temporale infinito, stavolta però confinata in un altro universo parallelo, e dovrà escogitare un metodo per riuscire a tornare a casa.

Ancora auguri per la tua morte: quante scene post-credits ci sono?

Con il finale di Ancora auguri per la tua morte, sembra proprio che il loop temporale si sia finalmente chiuso ma il regista della pellicola Christopher Landon aveva da tempo promesso la realizzazione di un terzo film da inserire nella saga, notizia che è stata poi confermata grazie alla scena presente nei titoli di coda del secondo capitolo. Dopo la messa in onda della cover della celebre canzone Staying Alive cantata da Lizzo, Ancora auguri per la tua morte ci sconvolge con la presenza di una scena post-credits che non ci eravamo minimamente aspettati: quest’ultima arriva all’improvviso, a metà dei titoli di coda, subito dopo i primi nomi dei principali membri del cast in classico stile Marvel Studios. Successivamente alla sequenza, continuerà a scorrere la lista composta dal resto della crew e nient’altro, per cui dopo aver visto questa scena potete lasciare senza rimpianti la sala del cinema.

Non vi diremo platealmente che cosa si vede in questa scena post-credits in modo da non rovinarvi la sorpresa ma possiamo assicurare che, dopo aver guardato il film, sarete sicuramente interessati a scoprire questa piccola anteprima che preannuncia l’ultimo capitolo della trilogia di Auguri per la tua morte. La scena preparerà il pubblico a grandi rivelazioni che saranno affrontate nel sequel, il quale determinerà la fine della storia di Tree. Oltre a questo, nel corso della seconda pellicola sono stati volutamente lasciati aperti numerosi buchi di trama che saranno riempiti a tempo debito, almeno secondo quanto dichiarato dai creatori della saga.

Considerando le tempistiche adottate dalla Blumhouse Production e che Ancora auguri per la tua morte è approdato nelle sale cinematografiche solamente 16 mesi dopo l’uscita del primo film, ci si aspetta un arrivo al cinema previsto per l’inizio del 2020, un’attesa tutto sommato non così infinita. Nel frattempo, il secondo capitolo è pronto a sbarcare qui in Italia a partire dal 28 febbraio.

Articoli correlati