Amber Heard non ci sta: “Questo processo è penoso. Vengo minacciata e umiliata ogni giorno”

L'attrice ha attaccato senza mezzi termini anche il suo ex marito Johnny Depp...

In una delle sue ultime deposizioni nel processo di diffamazione in Virginia, Amber Heard è passata all’attacco: ecco le sue parole!

Il processo di diffamazione che vede coinvolti Johnny Depp e Amber Heard è ormai alle battute finali. Le due star faranno le loro ultime deposizioni, dopodiché la giuria delibererà e si arriverà ad un verdetto. Nella giornata di ieri, 26 maggio, l’attrice di Aquaman è salita sul banco dei testimoni, definendo il processo “penoso” e attaccando senza mezzi termini il suo ex marito: ” È stato penoso. Questo è umiliante per qualsiasi essere umano. Forse è facile dimenticarlo, ma io sono un essere umano. Anche se Johnny ha giurato che me lo merito, e lo ha fatto, non merito questo. Johnny ha indotto milioni di persone a condurre una campagna contro di lei in suo nome. Sono stata molestata, umiliata e minacciata ogni singolo giorno. Le persone vogliono uccidermi e me lo dicono ogni giorno”.

Amber Heard; cinematographe.it

Non sono seduta in quest’aula a ridacchiare. Non sono seduta in quest’aula a ridere, sorridere e fare battute sprezzanti“, ha aggiunto Amber Heard, alludendo al comportamento di Johnny Depp nel corso dell’intero il processo. “Questo è orribile. Non sono una santa e non sto cercando di presentarmi come tale. Ho il diritto di raccontare la mia storia. Ho il diritto come americana di parlare di quello che mi è successo, della mia storia e della mia verità. Spero di riavere la mia voce. È tutto quello che voglio“, ha poi concluso.

Nella deposizione del giorno prima, ovvero il 25 maggio, Depp ha ribadito nuovamente di non aver mai commesso atti violenti nei confronti di Amber Heard. “Nessun essere umano è perfetto, di certo no – nessuno di noi – ma non ho mai, in vita mia, commesso percosse sessuali, abusi fisici. Tutte queste storie stravaganti e oltraggiose di me che commetto queste cose e ci convivo per sei anni e aspetto di essere in grado di portare alla luce la verità. Quindi non è facile per nessuno di noi, lo so. Ma qualunque cosa accada, sono arrivato qui e ho detto la verità“, ha dichiarato.

Articoli correlati