You – stagione 3: tutte le canzoni della colonna sonora

La stagione 3 di You ci ha regalato tanti momenti accompagnati da una colonna sonora super pop tutta da scoprire: ecco tutti i brani

Da leggere

Elle – Isabelle Huppert e quella sconvolgente lettura dello stupro: “nel film la violenza mi libera”

Elle è un film del 2016 diretto da Paul Verhoeven e con protagonista Isabelle Huppert, presentato al Festival di...

Blanca dove è ambientata? Le location liguri della fiction Rai

Siamo tutti pazzi per Blanca, detective story in sei episodi targata Rai che porta il nome della sua protagonista,...

Fino alla verità: storia di due sequestri – recensione della serie Netflix

Disponibile su Netflix dal 23 novembre 2021, Fino alla verità: storia di due sequestri è una nuova serie che...

Block title

La stagione 3 di You, la serie che racconta le vicende dello stalker Joe – interpretato da Penn Badgley -, ha debuttato su Netflix il 15 ottobre e ha portato con sé il rinnovo quasi immediato per una quarta stagione. Il nuovo ciclo ha deluso i fan, i quali si sono lamentati della fortissima natura ripetitiva della storia che, effettivamente, avrebbe ormai esaurito il suo corso. Una cosa è certa, però: anche in questa stagione non manca una colonna sonora al passo coi tempi, fatta di hit e di brani indie tutti da scoprire.
Quali sono i brani che compongono la colonna sonora della terza stagione di You? Scopriamoli, ma attenzione: l’articolo contiene degli spoiler!

You, stagione 3: le canzoni dell’episodio 1, “E vissero felici e contenti”

La terza stagione di You si apre con la vita suburbana di Joe e Love (Victoria Pedretti). I due hanno appena avuto un figlio, Henry, e sono alle prese con la ritrovata ossessione di Joe per la loro vicina di casa, Nathalie. Intanto, però, il neonato pare rendere la vita dei giovani genitori davvero impossibile e in sottofondo sentiamo Buzzkill della cantautrice sudafricana Baby Queen.

Tra un pannolino e l’altro, Joe non riesce a evitare di cadere nelle vecchie abitudini: è convinto che Nathalie sia la vera donna della sua vita. La vicina, bellissima e sposata a un uomo che pare non dedicarle la giusta attenzione, diventa il fulcro dei suoi pensieri, tanto che Joe inizia a seguirla di nascosto. Una sera si ritrova nel parcheggio di un supermercato e inizia a fantasticare, immaginando di avere con lei un rapporto sessuale in auto. Mentre la sua mente vaga (e prima che Nathalie, quella vera, bussi al suo finestrino), il brano che sentiamo è Pink di Alex Olivan.

You, stagione 3: le canzoni dell’episodio 2, “Così ho sposato un’assassina con l’ascia”

Al termine del primo episodio, Love uccide Nathalie armata di ascia. Chiede aiuto a Joe per liberarsi del corpo e riuscire a cavarsela, ma il loro rapporto è ai minimi storici.
Joe comincia a lavorare nella biblioteca del quartiere e incontra Marianne. Lo stalking non è l’unica vecchia abitudine che torna nella sua vita: ricomincia anche a restaurare i libri malconci e, mentre lo vediamo all’opera, in sottofondo ci sono i Blonde Redhead con Dripping.

Nello stesso episodio Joe e Love decidono di arrivare a un compromesso: devono trovare un modo per ragionare insieme sui problemi e qual è il modo migliore se non una gabbia di vetro nello scantinato della pasticceria di Love? Mentre li vediamo mettere in atto questo piano forsennato, la canzone di accompagnamento è My Heart Belongs To Only You del cantante statunitense Bobby Vinton:

You, stagione 3: le canzoni dell’episodio 3, “Sindrome da donna bianca scomparsa”

Joe viene finalmente a patti con l’essere genitore: è pronto ad affrontare il suo ruolo e giura che amerà Henry con tutte le sue forze, disposto a tutto pur di non farlo diventare come lui (o come Love). Il loro legame si sta costruendo e in sottofondo c’è Fire dei Two Feet:

Joe prova a lavorare anche sul rapporto con Love e tenta di incastrare il marito di Nathalie per l’omicidio della donna. La puntata, però, ruota soprattutto attorno alla salute del piccolo Henry, il quale contrae il morbillo e passa del tempo in ospedale. Anche Joe viene contagiato e, in preda alla febbre, rivive ricordi della sua infanzia. Dopo essere svenuto nel giardino del vicino (mentre cercava di nascondere una prova per incriminarlo), lui e Love decidono di abbandonare il loro piano e bruciano la sciarpa insanguinata di Nathalie: sullo sfondo c’è I Lied di Lord Huron e Allison Ponthier.

L’episodio si conclude con Love in pasticceria. Entra Gil, un vicino, il quale le confessa di essere un no vax: sono state le sue figlie non vaccinate a contagiare Henry col morbillo. Love, che ormai ha perso ogni auto-controllo, lo colpisce in testa; la telecamera si sporca di sangue, partono i titoli di coda dell’episodio e la colonna sonora è Killer Scene delle Pale Honey, canzone tratta dal loro terzo album Some Time, Alone (2020).

Le canzoni dell’episodio 6, “W.O.M.B.”

Non tutti gli episodi sfruttano la scena pop a proprio vantaggio, ma dopo una pausa durata qualche puntata, nel sesto troviamo la bella Supercut di Lorde, trasmessa dallo stereo che Theo alza al cielo per conquistare Love.

Nel corso dell’episodio Love si reca all’inaugurazione della vigna della madre. Il suo viaggio è accompagnato dal brano dramatic del duo Cat & Calmell:

Dopo aver litigato pesantemente con la madre per una battuta infelice sulla sua scampata nuova gravidanza, Love sente la mancanza del fratello Forty. Un po’ alticcia, decide di farsi un bagno e, in sottofondo, c’è Shh… Don’t Say It di FLETCHER.

Love immagina il fratello con lei nella vasca e gli confessa l’enorme vuoto che la sua morte ha lasciato nella sua vita. Nel finale dell’episodio vediamo i due gemelli stesi a letto: Forty canta una canzone ed è I’ll Be There dei Jackson 5:

You, stagione 3: le canzoni dell’episodio 7, “Qui siamo tutti matti”

Dopo diversi momenti tesi, tra omicidi, stalking e terapia di coppia, Love e Joe sembrano riuscire ad andare d’accordo di nuovo. Ce lo mostrano subito nel prologo dell’episodio sulle note di Feel Good del duo francese Polo & Pan.

La ritrovata armonia tra Love e Joe deve passare anche per la camera da letto: Love prova con tutte le sue forze a sedurre il marito indossando un vestito sensuale. Peccato che Joe non abbia pensieri che per la bella collega Marienne. Sullo sfondo Freak di Doja Cat:

L’ossessione di Joe per Marienne si sviluppa e si concentra sull’ex marito della donna, il reporter Ryan. Joe decide di sabotarlo per avvantaggiare la sua innamorata nel processo per l’affidamento della figlia. Fa in modo che la sua vita, apparentemente perfetta, inizi ad andare a rotoli e lo vediamo all’opera sulle note di Super Duper Party People della cantante canadese Allie X.

You, stagione 3: le canzoni dell’episodio 8, ” Scambi mancati”

Love e Joe non riescono a riaccendere la passione e la donna inizia a valutare l’idea di diventare scambisti. I due si buttano sui vicini Sherry e Cary; la loro serata inizia con in sottofondo CLOUDS di Park Hye Jin & Nosaj Thing.

Il ghiaccio si rompe e le due coppie iniziano a mischiarsi. Love e Sherry iniziano a ballare in maniera sensuale mentre Joe e Cary le guardano. La situazione diventa bollente, ma Love non riesce a trattenere la gelosia quando si accorge che Joe ha un’altra donna in mente, ma non è Sherry, è Marienne. I due litigano e si lasciano sfuggire una confessione urlata su che fine abbia fatto Nathalie. I vicini li sentono e tentano di scappare, ma Love e Joe li catturano e li rinchiudono nel seminterrato della pasticceria. Li guardano attraverso il baby monitor e in sottofondo c’è Best Things In Life del trio The Dreamliners:

You, stagione 3: le canzoni dell’episodio 10, ” What Is Love?”

Anche se ci aspetteremo dal titolo dell’episodio di ascoltare l’omonimo brano di Haddaway (che negli anni è diventato più un meme che una canzone vera e propria), non succede.

Invece, verso il finale della puntata (e di conseguenza della terza stagione), ascoltiamo uno dei brani più rappresentativi dello scorso anno: exile di Taylor Swift insieme a Bon Iver, brano tratto dall’album folklore che la cantante americana ha diffuso nel luglio 2020.

L’episodio, però, si chiude definitivamente mostrandoci che Joe non si trova più negli Stati Uniti, bensì a Parigi, alla ricerca della sua amatissima Marienne. Ha lasciato che Love si prendesse la colpa di tutte le loro malefatte, l’ha avvelenata, ha finto la sua stessa morte, ha lasciato il figlio Henry all’amico Dante ed è pronto a vivere nuove avventure in Europa. Prima di buttarci sulla stagione 4, però, possiamo goderci le note di Poussière della cantante Laura Cahen.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Elle – Isabelle Huppert e quella sconvolgente lettura dello stupro: “nel film la violenza mi libera”

Elle è un film del 2016 diretto da Paul Verhoeven e con protagonista Isabelle Huppert, presentato al Festival di...

Articoli correlati