WandaVision: la spiegazione e il significato del finale

La spiegazione del finale di stagione di WandaVision e i collegamenti tra la serie TV uscita su Disney+ con Elizabeth Olsen e il Marvel Cinematic Universe.

Da leggere

Spencer: il trailer del film con Kristen Stewart come principessa del popolo

Il trailer di Spencer anticipa tutta la tensione emotiva del film in arrivo. Un senso di adorazione è davvero l'unica...

Emily in Paris 2: le nuove immagini della serie celebrano il mondo del cibo e della moda

Emily in Paris 2 non ha ancora una data di uscita ufficiale Emily in Paris è la recente serie televisiva...

Il Signore degli Anelli: Elijah Wood confessa un episodio molto singolare

Elijah Wood ha parlato di un episodio molto divertente avvenuto durante le prime riprese de Il Signore degli Anelli. Nella narrativa...

Con WandaVision la Marvel ha dato finalmente avvio alla Fase Quattro dell’Universo Cinematografico Marvel. La storia raccontata in questa notevole miniserie uscita su Disney Plus si è rivelata non solo utile ad una più profonda scoperta del personaggio di Wanda Maximoff, egregiamente interpretata da Elizabeth Olsen, ma ha aperto la strada ai prossimi progetti Marvel. In questo articolo andremo nel profondo dell’episodio conclusivo cercando di sviscerarne i significati nascosti e cercando di analizzare i possibili rimandi al futuro dell’intero franchise espanso rispondendo a quante più domande possibili.

ATTENZIONE: SEGUONO SPOILER SULL’ULTIMO EPISODIO DI WANDAVISION

WandaVision: le vere intenzioni di Agatha Harkness e le speculazioni sul suo futuro

WandaVision - cinematographe.it

L’ottavo episodio si è rivelato come la chiave di volta della miniserie: la tenuta in ostaggio di Wanda da parte di Agnes, che si rivela essere la strega Agatha Harkness, getta luce sia sul passato della protagonista, sia sulle intenzioni di questo affascinante e misterioso personaggio. Interpretato da una carismatica Kathryn Hahn, Agatha Harkness è un carattere molto legato a Scarlet Witch nel mondo dei fumetti. Anche in questa miniserie è una strega che prende pieni poteri nella metà del 1600 risucchiando le forze magiche e vitali dalle componenti della sua congrega, tra cui sua madre, e continuando ad accrescere le proprie capacità assorbendo da altri nuovi poteri. Attirata dallo stratagemma illusionistico di Wanda, che dal dolore della perdita del suo Visione si rifugia nella cittadina di Westview creando un rifugio idilliaco, Agatha brama il misterioso potere della protagonista.

Leggi anche WandaVision: i Marvel Studios hanno supportato la diversità

Al termine del penultimo episodio è la cattiva di turno a chiamare per la prima volta Wanda come Scarlet Witch, ovvero una creatura mitologica in grado di canalizzare la Magia del Caos e sprigionarla. L’ultimo episodio di WandaVision vede un risolutivo faccia a faccia tra Wanda e Agatha che si scontrano a colpi di incantesimi. Wanda, conscia della lezione della strega, riesce a sconfiggerla lanciando delle rune e rendendo Agatha incapace di scagliare nuovi incantesimi. Scarlet Witch, ora consapevole del proprio potere, relega la donna, ora vulnerabile, nella cittadina riportandola allo stesso stato mentale in cui erano imprigionati gli abitanti di Westview, ora liberi dalle catene. Cosa ne sarà ora di Agatha? Nella storia fumettistica la Harkness diventa la mentore dei Scarlet Witch e le insegna a padroneggiare gli immensi poteri. Il fatto che Wanda l’abbia lasciata in vita ci spinge a credere che il personaggio interpretato da Kathryn Hahn possa tornare presto in azione.

La leggenda di Scarlet Witch e il legame con Doctor Strange

wandavision

Nel confronto-scontro finale Agatha si riferisce a Wanda come la mitologica Scarlet Witch, una creatura non nata, ma forgiata. Questo significa che il destino della protagonista non è mai stato scolpito nella pietra, nonostante abbia mostrato doni magici da bambina, come visto nel flashback dell’attacco in Sokovia. Sembra che la combinazione del suo talento magico, con il contatto con la Gemma della Mente e del dolore personale, abbia acceso la fiamma che ha creato Scarlet Witch. Secondo Agatha, Scarlet Witch ha un capitolo dedicato nel Darkhold, un libro di magia oscura, confermando che questo, presente nel suo seminterrato, era davvero l’antico artefatto della tradizione Marvel citato persino in Doctor Strange, nel film del 2016.

In più Agatha dice a Wanda che Scarlet Witch possiede poteri maggiori persino del Mago Supremo – per farla breve, sarebbe più potente persino de l’Antico di Tilda Swinton. Ciò la mette in stretto legame con Stephen Strange. La seconda ed ultima scena post-crediti mostra uno sdoppiamento di Wanda: mentre l’una è intenta a rilassarsi bevendo una tazza calda di the, la seconda è intenta ad apprendere dal misterioso e probabilmente pericoloso Darkhold, ricordando palesemente i momenti in cui Strange si moltiplicava per poter compiere più azioni nello stesso momento (nel suo caso era leggere/studiare e riposare). Come ben sappiamo, Wanda Maximoff tornerà come Scarlet Witch in Doctor Strange e il Multiverso della Pazzia, previsto per il 2022. Si pensa che la protagonista possa tornare in azione certamente più consapevole dei propri poteri.

WandaVision: le voci di Tommy e Billy nella seconda scena post-crediti

wandavision

Cosa ne sarà invece della propria famiglia? Come visto alla fine dell’episodio finale, l’illusione di Wanda ha posto fine alla vita dei gemelli, Billy e Tommy e allo stesso Visione, che erano nati dal potere della donna frutto del suo immenso dolore per la perdita mista alle reminiscenze della Gemma della Mente. Tuttavia la scena post crediti mostra una Scarlet Witch che, intenta a studiare il Darkhold, viene bloccata ed attirata dalle urla disperate dei suoi bambini. C’è un modo per riportarli indietro?

Questa è una speculazione molto grande che si lega anche alla storia cartacea del personaggio. Nei fumetti infatti, i gemelli nascono grazie a dei frammenti d’anima di Mephisto, personaggio fortemente citato nelle numerose teorie dei fan nel corso delle settimane. Questo personaggio farà finalmente la propria apparizione? Ma non solo. Perché tra le pagine disegnate vi è anche la presenza dei Dio Chthon, responsabile originale dei poteri della protagonista. Piccola parentesi: nei fumetti Chthon sceglie la piccola Wanda come veicolo di Magia del Caos. Un’altra via potrebbe essere la reincarnazione dei gemelli nei giovani Avengers Speed e Wiccan. Staremo a vedere.

Lo S.W.O.R.D. e la riattivazione di Visione

Wandavision, cinematographe.it (7)

Agatha non è l’unico cattivo di WandaVision. Come potevamo ben immaginare, anche il capo dello S.W.O.R.D., Hayward, gioca la sua parte. Dopo che la scena post-crediti del penultimo episodio aveva visto la creazione del Visione Bianco, il finale mostra Hayward spiegare le sue intenzioni all’agente Jimmy Woo catturato. Hayward avrebbe voluto che la sua Visione uccidesse quella creata da Wanda. I suoi intenti sarebbero stati quelli di raccogliere i resti del nuovo Visione ucciso da Wanda, a sua volta catturata e tacciata come cattiva della situazione. Hayward avrebbe così vinto la propria battaglia prendendosi la gloria dell’operazione. Come ben sappiamo, ciò non è accaduto in quanto non solo i soldati dello S.W.O.R.D. sono stati fermati, ma il Visione Bianco ha potuto confrontarsi con quello riportato in vita da Wanda.

Lo scontro tra i due Visione è emozionante tanto quanto il loro breve confronto finale: il Visione di Wanda ha i ricordi e una parte della Gemma della Mente, mentre il Visione Bianco è il corpo originale. Prima che il Visione di Wanda svanisca con l’illusione, questi riattiva i ricordi di un rinnovato sintezoide che fugge non si sa dove. È confortante sapere quindi che ritroveremo ancora l’androide interpretato sempre ottimamente da Paul Bettany.

Monica Rambeau e gli Skrull: la prima scena post-credits di WandaVision

wandavision

Monica Rambeau è la figlia di Maria Rambeau, amica e collega di Carol Denvers aka Captain Marvel. Nel momento in cui Monica rientra nell’Hex, la realtà di Wanda, viene investita da una serie di raggi gamma che la cambiano dall’interno. Nonostante non giochi un ruolo di grande rilevanza nel finale, Monica dimostra alcune nuove capacità come quella di spostare oggetti, sollevarsi in aria, spigionare forza e farsi passare attraverso degli oggetti – come i proiettili che inizialmente erano destinati ai gemelli. Il momento più importante di Monica arriva nella scena a metà dei titoli di coda, dove uno Skrull richiede la presenza della donna… in cielo. Questo agente molto probabilmente sta lavorando per Nick Fury e Talos, poiché il duo ha una propria organizzazione simile allo S.W.O.R.D., come reso noto dopo gli eventi di Spider-Man: Far From Home. Monica potrebbe finalmente ricevere un invito a unirsi al vero S.W.O.R.D. La sequenza a metà dei titoli di coda di WandaVision dà vita anche al prossimo show Marvel, ovvero Secret Invasion. Gli amichevoli Skrull sono chiaramente preoccupati per qualcosa, e l’arco narrativo di Secret Invasion ruota proprio attorno a questi alieni mutaforma verdi che assumono ruoli di autorità, conquistando silenziosamente la Terra. Dirigendo Monica verso le stelle, WandaVision apre anche la strada a Captain Marvel 2 e all’inevitabile reunion con Carol Danvers.

Chi è davvero l’interprete di Quicksilver?

Il personaggio interpretato da Evan Peters si è alla fine rivelato essere un burattino nelle mani di Agatha Harkness. Il finto Quicksilver è infatti Ralph Bohner, altro ignaro abitante della Westview originale soggiogato dalla strega attraverso l’utilizzo di una collana incantata. È Monica a scoprire l’inganno e a risvegliare l’uomo.

Ultime notizie

Spencer: il trailer del film con Kristen Stewart come principessa del popolo

Il trailer di Spencer anticipa tutta la tensione emotiva del film in arrivo. Un senso di adorazione è davvero l'unica...

Articoli correlati