What if…? – Chi è Uatu l’Osservatore? Tutto sul misterioso personaggio Marvel

Scopriamo insieme chi è Uatu, il narratore della nuova serie animata Marvel What if...?, dal suo esordio fumettistico ad oggi.

Da leggere

Cowboy Bebop: Netflix annuncia l’evento live-stream per il primo trailer

Il primo trailer di Cowboy Bebop verrà mostrato durante un evento online! Netflix vuole fare le cose in grande per...

The Last Manhunt: le prime immagini del film western con Jason Momoa

Jason Momoa è uno dei protagonisti del film western The Last Manhunt, diretto da Christian Camargo Le prime immagini di...

Percy Jackson: annunciato il regista del pilot della serie Disney+

Il regista del primo episodio di Percy Jackson è lo stesso del film Dora e la città perduta James Bobin,...

Block title

Su Disney+ arriva What if…?, la nuova serie animata del Marvel Cinematic Universe che esplora le possibilità del multiverso. Nove episodi, nove possibili versioni dei supereroi che per tredici anni abbiamo imparato a conoscere e ad amare. La premessa è proprio questa, lasciarsi alle spalle ogni certezza che avevamo. Perché qui l’impossibile incontra il possibile. Captain Carter sostituisce Steve Rogers, T’Challa è Star Lord e in un universo tutto sconosciuto gli Avengers non si sono mai formati. Ma cosa accomuna tutte queste storie? Uatu l’osservatore, un essere cosmico che tutto sa e tutto vede. Egli è il nostro narratore, la voice over che ci conduce passo per passo nei meandri delle possibilità; esattamente come nella controparte cartacea di Marvel What if…? per i lettori di nuova e vecchia data, Uatu non è un personaggio nuovo, anzi. Ma per chi si è addentrato per la prima agli eroi della casa delle idee grazie all’MCU, questa creatura desterà qualche curiosità.

Leggi anche What if…? – recensione della serie TV Marvel su Disney+

Eppure, non è la prima volta che vediamo un Osservatore. Era il lontano 2017, e in una scena post credit di Guardiani della galassia Vol. 2 trovavamo uno spaziale Stan Lee intendo a chiacchierare con tre membri dell’ordine. Ebbene sì, gli Osservatori sono una specie aliena, e Uatu ne è il membro più iconico, in quanto residente sulla Luna terrestre. Per quanto il motto di questi alieni sia non interferire con il corso della storia, Uatu ha spesso violato questa legge, aiutando in più occasioni gli eroi del mondo Marvel. Ma andiamo per gradi, e scopriamo la storia editoriale e il background del narratore di What if…?.

Uatu, dal suo incontro con i Fantastici 4 al peccato originale degli Osservatori

Uatu - Cinematographe.it

Dobbiamo tornare al 1963 per rintracciare la prima apparizione di Uatu, esattamente al numero 13 di Fantastic Four. Qui il personaggio si manifesta ai quattro componenti del gruppo, ma senza mai rivelare il proprio nome. Soltanto nel 1975, dodici anni dopo, scopriremo il nome di questa entità cosmica nel numero #39 di Captain Marvel. Da allora Uatu è diventata una presenza fissa nel mondo Marvel, comparendo allo scoccare di catastrofi planetarie. Egli appartieni alla specie degli osservatori, tra gli esseri più antichi dell’universo.

Agli albori del cosmo, hanno diffuso la loro conoscenza e tecnologia a beneficio delle razze minori. Il loro primo intervento avvenne su Prosilicus, dove insegnarono alla popolazione le possibilità del nucleare. Ma quando tornarono, scoprirono che i nativi si era quasi estinti per via di una tremenda guerra nucleare. Inorriditi ed esterrefatti, gli Osservatori si addossarono la colpa di tale catastrofe e giurarono a loro stessi di non interferire mai più negli affari di altre razze. Il loro scopo, da quel giorno, divenne quello di osservare e registrare passivamente gli eventi dell’universo, al fine di divenirne un archivio vivente per i posteri. Uatu è l’Osservatore assegnato a scrutare la Terra, e la sua casa si trovava nell’Area Blu della Luna. Dimora che è stata poi scoperta dai Fantastici Quattro, gruppo a cui l’essere si è legato profondamente. A più riprese, infatti, ha violato il suo giuramento per scendere in campo in loro difesa. La sua natura altruista lo ha portato spesso a scontrarsi con il suo ordine, venendo processato e in seguito rilasciato.

La morte dell’Osservatore e la nascita dell’Invisibile

Uatu - Cinematographe.it

Uatu è comparso nei crossover più importanti di casa Marvel, come ad esempio Civil War. Durante la saga di Fear Itself , Uatu compare al fianco di Odino mentre Thor è intento ad aiutare gli Avengers. Odino, il padre celeste, è consapevole della presenza dell’alieno e della impossibilità (a volte) di poter intervenire. Infastidito da ciò, lo definisce “un titanico bambino muto troppo stupido per essere utile”. Ma è il 2014 a vederlo davvero protagonista, con il crossover Original Sin. Qui veniamo a conoscenza del fatto che fu proprio il padre di Uatu a donare l’energia nucleare ai prosilicani. L’Osservatore ha così vagliato le linee parallele dell’universo alla ricerca della verità: ossia che l’atto caritatevole del padre fu la cosa giusta da fare. All’inizio della storia Uatu viene assassinato e, ritrovato il corpo, gli Avengers si rendono conto della mancanza degli occhi. Questo li porta ad investigare sulla sua morte, e scoprire che il suo assassino è nientepopodimeno che Nick Fury.

Marvel Comics - Cinematographe.it

Il capo dello SHIELD, infatti, sta morendo, in quanto la Formula dell’Infinito che lo mantiene giovane si sta dissipando dal suo corpo (nella sua controparte cartacea Fury ha combattuto insieme a Cap e gli Howling Commandos durante la Seconda guerra mondiale). L’uomo rivela inoltre che per decenni alla ricerca di un modo per uccidere alieni ed esseri extradimensionali. Riuscito nel suo scopo, la sua unica volontà era che qualcuno lo sostituisse. Parallelamente Uatu venne attaccato da un gruppo di supercriminali che gli cavarono uno degli occhi. Scampato alle loro grinfie, viene raggiunto da Fury che in preda al furore uccide l’Osservatore e gli cava l’altro occhio. Nell’intento di uccidere uno dei criminali, il Dottor Midas, l’agente SHIELD usa il potere di Uatu, diventando colui che conosceremo come “The Unseen”: un essere incatenato al suo ruolo di osservatore degli eventi sulla Terra. Nella saga Revival, Uatu ritorna in vita e libera Fury dal suo fardello dopo averlo perdonato per il suo gesto.

Dopo What if…? vedremo una versione live action di Uatu?

Guardiani della Galassi Vol. 2 - Cinematographe.it

Uatu l’Osservatore è quindi un personaggio non di poco rilievo all’interno del mondo Marvel. Una figura quasi genitoriali per i terrestri, come un nonno che osserva la crescita dei nipoti. Combattuto tra l’agire e lo stare fermo, le sue scelte sono sempre state per il meglio e la salvezza della Terra. Il suo arrivo su What if…? potrebbe voler significare qualcosa di più, o semplicemente essere un’interessante espediente narrativo. Però, consci del fatto che la fase 4 del Marvel Cinematic Universe è pronta a stravolgere ogni cosa, non sarebbe improbabile vederne una versione live action nei prossimi film della saga. Con la nascita del multiverso, l’arrivo degli Eterni e la scoperta di Wanda Maximoff di essere una strega del caos molto potente, l’Osservatore potrebbe tranquillamente fare la sua comparsa.

Nel frattempo, il narratore di What if…? si cela dietro le stelle, in una coltre di mistero. Jeffrey Wright (Westworld, The French Dispatch, The Batman) ne presta la voce, confermandosi un ottimo doppiatore. Lo ricordiamo, la serie (composta da 9 episodi) va in onda a cadenza su Disney+ dall’11 agosto.

Leggi anche: Loki, la spiegazione del finale: chi è “Colui che rimane”?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Cowboy Bebop: Netflix annuncia l’evento live-stream per il primo trailer

Il primo trailer di Cowboy Bebop verrà mostrato durante un evento online! Netflix vuole fare le cose in grande per...

Articoli correlati